spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 3 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Domenica 22 settembre al Palazzetto, gremito di appassionati, la presentazione ufficiale

    IMPRUNETA – Domenica 22 settembre, in un palazzetto gremito di appassionati, la Pallavolo Impruneta ha presentato le squadre partecipanti ai campionati federali Fipav e Uisp.

     

    In un clima di festa, con la presenza del sindaco Alessio Calamandrei, dell’assessore allo sport Leonardo Sodini e del vicepresidente provinciale Fipav Claudia Frascati, sono sfilate le squadre: Under 13; Under 14, Under 15; Under 18; Sseconda divisione e Prima squadra Serie C.

     

    Sono stati ripercorsi tutti i successi della passata stagione sportiva; la prima squadra che per un soffio ha mancato la promozione in B2 e l’Under 15 Uisp vittoriosa a Rimini ai campionati italiani.

     

    Convincenti sono state inoltre le dichiarazioni dei vari allenatori, allenatrici e direzione tecnica, e l’auspicio è quello di replicare (se non migliorare) i risultati ottenuti fin qui dalla ragazze in bianco e verde.

     

    La prima ad iniziare sarà l’Under 18 che giocherà contro la Cerretese in trasferta il 3 ottobre. A seguire tutte le altre squadre. Prima partita della squadra principale, in Serie C, sarà contro il Cus Siena in trasferta il 19 ottobre.

     

    Inoltre anche per quest’anno, da registrare il successo di iscrizioni ai corsi di avviamento al minivolley. A partire dai primi del mese di ottobre, due nuove sessioni di allenamento si terranno anche nella frazione di Tavarnuzze.

     

    L’intento dell’associazione è infatti quello di farsi conoscere come realtà d’eccellenzaà anche in quella parte di territorio comunale caratterizzata da una forte migrazione verso altre società sportive limitrofe.

     

    Nel frattempo prosegue l'intensa preparazione della formazione di serie C; dopo tre settimane piene con il preparatore atletico Alessandro Morandi la squadra di capitan Bianchi ha effettuato il consueto mini ritiro presso il Camping Internazionale di Bottai, sponsor della società.

     

    Tre giorni di duro lavoro nei quali il coach Alessandro Brazzini coadiuvato da Paola Bartoli ha tenuto sotto pressione le ragazze pur concedendo loro meritati momenti di relax e riposo nella bellissima struttura turistica fiorentina (li vedete… nelle foto sopra).

     

    Giornate intense con le quali gli allenatori, alternando pesi, tecnica e tattica  hanno potuto testare la condizione delle atlete imprunetine. Adesso la fase pre-agonistica continua con una serie di incontri amichevoli che consentiranno ulteriori verifiche, per arrivare all'esordio in campionato con la prima trasferta sull'ostico campo di Siena.

     

    "Sono molto soddisfatto di come si sta sviluppando il lavoro – afferma mister Brazzini – le ragazze stanno affrontando la preparazione con grande impegno, sapendo che ci aspetta una stagione molto difficile e faticosa. Il nostro girone è composto da formazioni di ottimo livello ed ogni gara sarà una battaglia per guadagnare punti, stiamo cercando di farci trovare preparati per confermare il ruolo che abbiamo avuto nelle ultime stagioni".

     

    Un in bocca al lupo alle ragazze, ancora un mesetto di fatica pesante e poi sapremo se tanti sforzi saranno stati il giusto viatico per un'altra stagione ricca di soddisfazioni per la società bianco-verde.

     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...