spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 28 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    I Verdi per Impruneta: “Dopo la nostra segnalazione si sono spostati… come per magia”

    POZZOLATICO (IMPRUNETA) –  "Si tratta forse di alberi che camminano, o quale altro misterioso prodigio potrà mai essere avvenuto a Pozzolatico?".

     

    Lo chiedono i Verdi per Impruneta che nelle scorse settimane avevano segnalato che "nel corso della messa a dimora degli alberelli nel terreno di riporto sopra il prolungamento la galleria della Autosole che transita sotto l'abitato", era stato "stranamente occupata anche la fascia di terreno dove invece doveva essere realizzato un tratto di percorso pedonale” (clicca qui per leggere l'articolo).

     

    I Verdi avevano scritto pure al Comune affinché intervenisse prontamente "in modo che assieme alla piantumazione, fosse predisposto un idoneo riporto di terreno pianeggiante per l'auspicato passaggio pedonale".

     

    "Il Palazzo non risponde – dicono i Verdi – ma ad un certo momento avviene una sorta di prodigio. Nei giorni scorsi infatti la fila degli alberi piantata più vicina alla strada (dove era previsto il percorso pedonale) si è… spostata a circa tre metri dal margine della via Imprunetana. Si tratta forse di alberi che camminano? Quale altro misterioso prodigio potrà mai essere avvenuto?".

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...