spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 7 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Aperto il Bando per il Servizio Civile Universale presso la Pubblica Assistenza Tavarnuzze

    "Un'occasione unica: per poter dare mano a tutti coloro che ne hanno bisogno e fare un percorso di crescita e formazione importante"

    TAVARNUZZE (IMPRUNETA) – Il Ministero ha aperto il bando per il Servizio Civile Universale, che avrà scadenza il 10 febbraio 2023 alle ore 14.

    Il progetto ha il titolo “Assistenza Soccorso Firenze e Prato 2022” e si rivolge a ragazze e ragazzi dai diciotto ai ventotto anni. Si tratta di un rapporto per dodici mesi, venticinque ore settimanali a 444,30 euro mensili.

    “L’a Pubblica Assistenza di Tavarnuzze – dichiara il presidente Pietro Giannelli – da sempre collabora con Anpas per poter ospitare i ragazzi che rientrano in questo progetto”.

    “Un’occasione unica – tiene a dire – per poter dare mano a tutti coloro che ne hanno bisogno e fare un percorso di crescita e formazione importante”.

    “Molti dei partecipanti – rimarca – rimangono poi, una volta conclusa la collaborazione, come volontari, ad evidenziare quanto per la Pubblica Assistenza sia importante farli sentire parte di un qualcosa”.

    Per sottoporre la propria candidatura è necessario avere l’identità digitale SPID ed andare all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it.

    “Puntare sui giovani è non soltanto necessario – prosegue il presidente – ma un dovere delle Associazioni di volontariato”.

    “Sono loro il nostro futuro – rilancia – e per far sì che si possa passare il testimone in modo proficuo, è necessario coinvolgerli, fornendo loro gli strumenti e lasciando che essi stessi sia protagonisti nel processo di costruzione del futuro”.

    “Il Servizio Civile – conclude – è un metodo di avvicinamento funzionale, all’interno del quale entrano in contatto con realtà come la nostra, avvicinandosi allo stesso tempo al mondo del lavoro e percependo comunque un piccolo rimborso spese da parte dello Stato”.

    L’invito è quello di partecipare e di candidarsi in modo, in caso di selezione,  da fare un’esperienza sicuramente impegnativa, ma emozionante e significativa.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...