spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 26 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Aperto il bando per un anno alla biblioteca di Impruneta con il Servizio Civile Universale

    I giovani tra i 18 e i 28 anni che desiderano fare questa esperienza, 25 ore a settimana per un compenso di 439,50 euro, possono presentare domanda online: ecco come

    IMPRUNETA – Aperto il bando per un anno alla biblioteca del Comune di Impruneta, con il Servizio Civile Universale.

    I giovani tra i 18 e i 28 anni che desiderano fare un’esperienza di lavoro in biblioteca comunale, interessati a lavorare 25 ore a settimana per un compenso di 439,50 euro, possono presentare domanda online accedendo direttamente con le credenziali Spid.

    Chi non ha ancora il proprio Spid deve richiederlo subito per poter inserire la domanda sulla piattaforma dedicata entro lunedì 8 febbraio 2021, ore 14.00.

    Possono presentare la propria candidatura i giovani fra i 18 e i 28 anni (29 non ancora compiuti) cittadini italiani, comunitari e non comunitari regolarmente soggiornanti in Italia (anche se hanno già svolto il Servizio Civile Regionale). 

    La domanda di partecipazione può essere presentata per un solo progetto, pena l’esclusione da tutti i progetti proposti dal Servizio Civile Universale.

    Le attività da svolgere in biblioteca sono molteplici e riassunte di seguito: collaborare all’attività di front e back office, alla gestione dei social network, all’organizzazione di iniziative pubbliche e attività di supporto anche con le scuole.

    Oppure collaborare all’ampliamento dell’orario di apertura dei servizi di accoglienza e assistenza al pubblico o alla riqualificazione delle sezioni speciali e di storia locale.

    Ulteriori informazione su come candidarsi per il Servizio Civile universale al link del Comune di Impruneta: http://159.213.91.28/Engine/RAServePG.php/P/718510010100.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...