spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 6 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Francesco Bianchi: “Per presentarci alle elezioni serve un minimo di 120 firme”

    "Da aprile 2012 stiamo preparando il futuro per Impruneta. Abbiamo creato e diffuso il nostro programma da settembre dello scorso anno con tante idee, potenzialmente condivisibili, visti i e sentiti i programmi di altre forze politiche. Abbiamo intenzione di dare valore e innovazione continuando a produrre valore e progetti per il paese a prescindere se saremo maggioranza o opposizione".

     

    Inizia così l'appello del MoVimento 5 Stelle Impruneta e del suo candidato sindaco Francesco Bianchi. Un appello necessario poiché, spiega, "abbiamo bisogno del supporto dei cittadini, dei simpatizzanti e degli elettori, per garantire il pluralismo e certificare la nostra lista. Senza certificazione mediante un minino di 120 firme non è possibile presentare la lista del MoVimento 5 stelle a Impruneta".
     

    "All'Urp e all'ufficio anagrafe di Impruneta – proseguono – in via Cavalleggeri 16, al piano terra dalle 8.30 alle 13 (da lunedì al venerdì escluso il mercoledì) e a Tavarnuzze all'Urp in viale Rosselli 6, piano terra, dalle 15 alle 18 il lunedì e dalle 8.30 alle 13, fino al 24 aprile, sono presenti i fogli da firmare per la certificazione di Impruneta 5 stelle".
     

    "Con un documento valido – conclude – bisogna chiedere di firmare per la certificazione della lista. Non si può firmare se si è firmato per la certificazione di un'altra lista politica comunale. Vi chiediamo di partecipare per dare voce a tante persone e per creare a prescindere da come si vorrà esprire il proprio voto, innovazione e sviluppo a Impruneta. Tutti i residenti possono dare un segno di democrazia e partecipazione".

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua