spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 25 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Artigianato d’eccellenza: sono di Impruneta le imprese più gradite ai visitatori della Mostra dell’artigianato

    Premiazione lungo l'Arno per Dedalica e La Sosta, le imprese vincitrici del concorso “L’eccellenza in mostra” ideato da CNA

    IMPRUNETA – Sono due imprese di Impruneta quelle più votate dai visitatori dell’ultima edizione della Mostra dell’artigianato di Firenze nel concorso “L’eccellenza in Mostra” ideato da CNA Firenze: Dedalica e La Sosta.

    La premiazione di Daniel Ricceri (Dedalica) e Simone Guidi (La Sosta) si è svolta lungo l’Arno al Circolo La Rondinella per mano di Tamara Ermini, vicepresidente di Firenze Fiera oltre che di Cna, Costanza Magni, project manager di Firenze Fiera e Fabrizio Cecconi, direttore generale dell’associazione degli artigiani.

    Dedalica, che si è aggiudicato il premio per la categoria artigianato artistico, “reinterpreta in chiave terzo millennio – dice Cna Firenze – gli antichi principi e tecniche della tradizione artigianale del cotto dell’Impruneta, lo stesso utilizzato dal Brunelleschi per costruire la cupola del duomo di Firenze, per realizzare altoparlanti”.

    “Un perfetto esempio – prosegue l’associazione – del connubio tradizione-innovazione, tipico del miglior artigianato, e a chilometro zero, sia per quanto riguarda l’ingrediente primario (l’argilla di Impruneta, prima messa a stampo in forma sferica, poi essiccata, successivamente rifinita al tornio ed infine cotta a temperature superiori ai 1000°C) che per gli elementi strutturali che sostengono e arricchiscono le parti in terracotta realizzati da fabbri locali che intagliano, martellano e sbalzano il metallo grezzo”.

    “La Sosta – aggiunge Cna Firenze – che si è aggiudicato il premio per la categoria food, è una torrefazione di Specialty coffee, termine che identifica il caffè della qualità più alta esistente, quello che per chiamarsi tale deve ottenere almeno un punteggio superiore a 80 punti su 100 nel metodo di assaggio professionale detto cupping”.

    “Un concetto – conclude – che per i fondatori de La Sosta si deve prolungare fino alla messa in tazza: non a caso l’impresa è attiva anche nella sensibilizzazione alla preparazione e degustazione della bevanda, in modo da non lasciare al “caso” la possibilità di rendere il caffè meno eccezionale di quanto non lo fosse all’origine e successivamente alla accurata torrefazione.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...