spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
venerdì 19 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Lega Nord: “Il sindaco faccia chiarezza sul bilancio comunale”

    Non si placano le polemiche dopo i rilievi della Corte dei Conti: "Vogliamo mettere al vaglio di ogni singola voce"

    IMPRUNETA – Non si placano le polemiche dopo i rilievi della Corte dei Conti nei confronti del bilancio comunale. Nonostante le precisazioni dell'assessore al bilancio ora a intervenire nel dibattuto è anche la Lega Nord: “Chiediamo chiarezza – sostiene Alessandro Scipioni, segretario provinciale della Lega Nord Firenze – È lecito domandare se, dopo l’intervento della Corte, sia stata fornita un'adeguata informativa della copertura dell'extra-deficit nella nota integrativa al bilancio di previsione. Ed è ugualmente lecito pretendere di sapere da quale campanello d'allarme si sia attivata la Corte dei Conti. Forse dalla mancata adozione delle delibere consiliari concernenti la determinazione delle modalità di ripiano del disavanzo e l'applicazione delle quote di disavanzo al bilancio in corso?”.

    “Il polverone alzato dai rilievi della Corte dei Conti – prosegue Scipioni – ci impone di analizzare quell'elemento imprescindibile dell'amministrazione che regola l'afflusso delle risorse e la loro allocazione secondo le scelte politiche, ossia il bilancio. È materia quanto mai delicata e sembra che si possa evincere una gestione segnata da gravi irregolarità”.

    “È doveroso che il Comune – conclude Lorenzo Somigli coordinatore Lega Nord Chianti. – chiarisca la sua posizione rispetto agli impegni di cassa già assunti e a quei fondi che aveva prospettato di stanziare. Non è da escludere che il Comune abbia preventivamente ritirato i fondi alle associazioni ben sapendo che in bilancio vi fossero lacune".

     

    "Non è da escludere che si debba procedere al vaglio di ogni singola voce specialmente di quelle che attraggono più risorse o di quelle voci di spesa che sono più indifferenziate dove agevolmente si annidano gli sperperi e le inefficienze. Esigiamo sapere quale sia l'entità del disavanzo e quali saranno i termini del piano di rientro in base ben sapendo che in passato per rimediare a situazioni simili di disavanzo siano state applicate le aliquote massime”.
    “Povero Calamandrei – ironizza Somigli – nemmeno le vacanze gli fanno fare”.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...