spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 29 Novembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Bottai, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile arrestano tre persone per furto su auto

    Tre italiani "in trasferta" colti in flagranza di reato mentre avevano iniziato la loro attività muniti di un cric idraulico per il sollevamento dei mezzi

    IMPRUNETA – Ieri, venerdì 21 maggio, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Scandicci hanno arrestato tre italiani (di 46, 36 e 27 anni) per furto su autovettura.

    I tre, particolarmente organizzati ed in trasferta in territorio toscano, si erano nascosti, benché si fosse in piena mattinata, all’interno del parcheggio dei Bottai, nel Comune di Impruneta, nei pressi del casello autostradale.

    Si sono sistemati in una posizione defilata per evitare sguardi indiscreti, e hanno iniziato la loro attività muniti di un cric idraulico per il sollevamento dei mezzi.

    I militari, transitando durante un servizio di controllo del territorio contro i reati predatori, osservavano i movimenti sospetti degli uomini li hanno bloccati nonostante questi, alla vista della “Gazzella”, abbiano accennato una inutile fuga.

    Lo scenario era chiaro da subito, in quanto i tre avevano già sollevato una macchina parcheggiata ed avevano iniziato a smontare gli pneumatici nel tentativo evidente di rubarli.

    Due dei tre erano peraltro soggetti già conosciuti per la commissione di reati contro il patrimonio.

    Sono stati quindi tratti in arresto e portati presso le camere di sicurezza dell’Arma in attesa del rito direttissimo. Che, fissato per la mattinata di ieri, si è concluso con la convalida dell’arresto, la richiesta di giudizio abbreviato e la condanna a 2 mesi per il 27enne e 4 mesi per gli altri due.

    Tutti dovranno sottoporsi all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria nei territori di residenza.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...









    I Cammini dell'Acqua