spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 6 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Mai come quest’anno le piazze di Impruneta e Tavarnuzze cuore della contesa

    Piazza Buondelmonti (e in parte anche la piazza di Tavarnuzze) sono state fino ad ora il luogo principale per la propaganda elettorale dei cinque candidati a sindaco di Impruneta, che si sfideranno alle urne domenica 26 e lunedì 27 maggio: Maria Teresa Lombardini (Fratelli d'Italia), Francesco Bianchi (MoVimento 5 Stelle), Piero Vannicelli Casoni (Obbiettivo Comune), Riccardo Lazzerini (Il Coraggio di Cambiare), Alessio Calamandrei (Partito democratico).

     

    E' soprattutto il sabato mattina, come si vede dalle foto qui sopra, che i gazebo prendono possesso del lato di piazza Buondelmonti in cui non si svolge il mercato, quello davanti alla Basilica di Santa Maria all'Impruneta. Un luogo, quello del gazebo, davvero fondamentale per quanto riguarda l'incontro diretto con i candidati. Letteralmente faccia  faccia, assieme ai propri sostenitori, con i cittadini.

     

    Insomma, la piazza reale, quella fatta di sampietrini e vita… in diretta, e quella virtuale, sul web (in particolare il gruppo Facebook "Impruneta 2013"): sono questi i due luoghi principali, per adesso, nei quali si svolge la "battaglia" per diventare il nuovo sindaco di Impruneta.

    di Matteo Pucci

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua