spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 2 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Alla serata in memoria di Giuliano Innocenti anche le vecchie glorie della Fiorentina

    IMPRUNETA – Prosegue frenetica l'attività dei rioni di Impruneta, che domenica 29 settembre sfileranno in piazza Buondelmonti per l'87esima Festa dell'Uva.

     

    E mentre si consultano con malcelato pessimismo le previsioni meteo, che purtroppo non annunciano nulla di buono, nelle aree rionali si lavora come semre di gran lena negli ultimi giorni. E, di pari passo, si prosegue con l'incessante opera di beneficenza e memoria.

     

    Questa sera tocca al rione delle Fornaci, che in una cena (ricavato in beneficenza) ricorderà il compianto Giuliano Innocenti, detto Pagliolo (o I' Nonno). Se n'è andato nel maggio scorso, a 61 anni, lasciando dietro di sé un vuoto difficile da colmare e tanta nostalgia (clicca qui per leggere l'articolo).

     

    In quei giorni il rione lo salutò così: "Ciao Nonno! E' stato un onore aver potuto condividere con te tutte le emozioni che questo rione e questa festa riesce a darci, adesso che te ne sei andato il rione delle Fornaci ha perso un grande rionale e soprattutto un grande uomo! Rimarrai sempre nei nostri cuori!".

     

    E stasera, a rendergli omaggio, sono annunciate anche alcune "vecchie glorie" della Fiorentina.

    di Matteo Pucci

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...