spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 11 Agosto 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Colleramole (Impruneta): risveglio notturno con i ladri in mezzo a un gruppo di case. Il racconto

    "Una vicina si è svegliata sentendo il cane abbaiare e ha visto due persone in giro, in mezzo alle case. Le è anche parso che abbiano puntato qualcosa verso il cane, che ha smesso subito"

    COLLERAMOLE (IMPRUNETA) – E’ periodo caldo, caldissimo per quanto riguarda le effrazioni notturne (ma non solo di notte) dei ladri all’interno delle case.

    Tantissime le segnalazioni che arrivano da molte zone del nostro territorio. E molte descrivono situazioni in cui sono ormai pochissime le cautele che queste “batterie” mettono in atto prima di provare a entrare nelle case.

    Giusto ieri, lunedì 4 luglio, abbiamo raccontato quanto avvenuto a San Casciano: con i padroni di casa che si sono ritrovati due ladri maldestri nel giardino mentre, dopo cena, stavano prendendo un po’ di fresco.

    # I ladri piombano in giardino ma sulle sdraio trovano… i proprietari: “Gliele abbiamo tirate addosso”

    Stavolta invece siamo nel comune di Impruneta, sulle colline di Colleramole.

    “Siamo un gruppo di case all’interno di una azienda agricola – ci racconta uno dei residenti – Stanotte alle 3 uno dei cani ha iniziato ad abbaiare”.

    “Una vicina si è svegliata – prosegue – e ha visto due persone in giro per il parco, in mezzo alle case”.

    “Le è anche parso – sostiene – che abbiano puntato qualcosa verso il cane, che ha smesso subito di abbaiare”.

    “Al risveglio – conclude – dopo qualche controllo, sembra che non siano riusciti a entrare in casa a nessuno. Fortunatamente si sono dati alla fuga prima di provarci. I carabinieri sono stati avvisati? Certo”.

    Ancora una volta quindi, valgono le raccomandazioni di sempre: chiudere tutto, al meglio possibile.

    Se c’è un allarme ricordarsi sempre di inserirlo. Se suona un allarme o abbaiano dei cani dai vicini, sincerarsi per quanto possibile che tutto sia in ordine.

    Se si notano veicoli, persone sospette, avvisare immediatamente le forze dell’ordine. Denunciare tutto quello che accade, anche tentativi che non vanno a buon fine.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...