spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 29 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Eletto da meno di un mese, dopo la nomina della giunta adesso deve dare la svolta promessa

    IMPRUNETA – Compie oggi 41 anni il neo sindaco di Impruneta Alessio Calamandrei: eletto da meno di un mese, guida una giunta che, a parte l'assessore Enrico Bougleux (ampiamente over settanta), vede tante facce giovani. Dai 45 anni (appena compiuti) di Luca Binazzi, ai 24 del vicesindaco Joele Risaliti.

     

    Oltre ai tanti auguri di rito (ai quali si unisce ben volentieri anche Il Gazzettino del Chianti), adesso c'è da iniziare a governare, garantendo quel cambiamento promesso durante le primarie del Pd, vinte contro Marco Pistolesi.

     

    Fra le difficoltà amministrative, del periodo economico e… politiche. In questi giorni infatti si devono dipanare tutti i nodi relativi a presidenza del consiglio comunale (favorita Lillian Kraft), presidenti delle commissioni consiliari, nomine in enti partecipati (uno su tutti, l'Opera Pia Vanni).

     

    Con una matassa resa un po' più ingarbugliata dalla composizione delle liste, che hanno portato in consiglio comunale un numero consistente di consiglieri che fanno riferimento a un'area politica diversa, all'interno del Pd, da quella che ha invece spinto Calamandrei a vincere le primarie. E che ancora oggi non ha trovato un sintesi definitiva con il "suo" sindaco… .

    di Matteo Pucci

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...