spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 24 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Comune di Impruneta: “Cimitero di Picchirillo, avviate le attività di bonifica bellica”

    Ruspe in azione. L'amministrazione comunale: "L'intervento di bonifica fa parte delle attività connesse all'ampliamento dell'area cimiteriale"

    IMPRUNETA – “Sono iniziati in questi giorni i lavori di bonifica bellica nell’area destinata all’ampliamento del cimitero comunale di Picchirillo situato in Via dei Falciani 15, a Impruneta. Questo progetto, approvato dalla Giunta comunale con delibera n.51 del 11 maggio 2021, rappresenta un importante passo avanti nell’espansione e miglioramento delle strutture cimiteriali del comune”.

    La fa sapere, con una nota, l’amministrazione comunale imprunetina: “Preceduto dall’approvazione dello studio di fattibilità tecnica ed economica, il progetto esecutivo è stato autorizzato con la determinazione n.772 datata 7 dicembre 2023”.

    “Il costo complessivo dell’intervento – si ricorda – ammonta a 678.663,18 euro, e si prevede che contribuirà in modo significativo al soddisfacimento delle esigenze della comunità locale”.

    “L’ampliamento del cimitero di Picchirillo – conclude la note dal palazzo comunale – è un investimento importante per garantire un adeguato servizio alle famiglie di Impruneta e migliorare le condizioni di accessibilità e gestione delle sepolture”.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...