spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 3 Luglio 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Concluso il corso di informatica “Generazioni Capovolte”: diplomi ai giovani tutor e agli… allievi

    Corso organizzato con l'obiettivo di supportare gli anziani imprunetini nell'accesso ai servizi online e nell'uso delle nuove tecnologie informatiche

    IMPRUNETA – E’ finito con la consegna dei diplomi in biblioteca comunale il corso organizzato insieme da Auser Impruneta, Istituto “Primo Levi” e Comune, con l’obiettivo di supportare gli anziani imprunetini nell’accesso ai servizi online e nell’uso delle nuove tecnologie informatiche.

    Grazie agli insegnamenti di giovani, ragazzi e ragazze che sono stati appositamente formati dai professori per passare le loro competenze alle generazioni precedenti, ora a Impruneta c’è una “squadra” di nonni all’avanguardia.

    Che hanno terminato il loro percorso di formazione con la pratica di rilascio dello Spid in biblioteca, in modo da poter effettuare online molte delle pratiche burocratiche che di solito si fanno agli sportelli.

    Erano presenti in biblioteca il dirigente scolastico Gian Lucio Esposito, i professori David Seracini, Giuseppe Nizzardo, Ilaria Bisogno, Simona Fabiano, Alessia Innocenti, Paola Papini, Stefania Paracolli, Raffaella Ranieri

    Iragazzi coinvolti nel progetto con alcuni genitori, i rappresentanti dell’Auser e, naturalmente, coloro che hanno seguito i corsi: per tutti, formatori e… formati, un attestato di partecipazione.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...