spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 15 Agosto 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Dal 12 luglio aperto a Tavarnuzze il servizio per aiutare i cittadini a trovare una/un badante

    L'assessore Cioni: "Una risposta concreta che alleggerirà non poco le famiglie di tempo ed energie per trovare badanti bravi e qualificati"

    IMPRUNETA – Martedì 12 luglio sarà il primo giorni di apertura di un nuovo servizio sociale del Comune di Impruneta, lo Sportello Badanti, che poi rimarrà aperto al pubblico il secondo e quarto martedì di ogni mese, a Tavarnuzze, con orario 9.30-12.30.

    La sede e i contatti saranno gli stessi del del Puntoinsieme, lo sportello dedicato alla non autosufficienza, in via Fratelli Rosselli 6, presso la saletta informativa al primo piano.

    Info e prenotazioni il martedì e mercoledì, dalle 11.30 alle 13.30, al numero 3534216109.

    “Sono molto contenta ed orgogliosa – dichiara l’assessore ai servizi sociali Laura Cioni – di poter dare comunicazione dell’apertura dello Sportello Badanti nel nostro comune. È da molto tempo che desideravo l’attivazione di questo sportello e oggi, grazie anche all’impegno dell’ufficio sociale, è possibile assistere al suo inizio. Anche se il servizio sarà in prova fino al 31 dicembre 2022, sono convinta che il beneficio per l’intera comunità impegnerà l’amministrazione comunale a trovare le risorse necessarie per prorogarlo anche negli anni a seguire”.

    Il servizio aiuta in maniera qualificata le famiglie residenti nel comune di Impruneta a trovare la soluzione di assistenza continuativa più adatta, favorendo l’incontro con le persone in cerca di lavoro: proprio poiché è un servizio unico di gestione sia dell’offerta di assistenti familiari sia della domanda di assistenza delle famiglie.

    Infatti, l’assistente sociale attiverà una rete territoriale che, attraverso l’istituzione di un data base, consentirà di trovare l’assistente familiare più idonea/o a ogni richiesta.

    È inoltre un servizio di consulenza normativa e un luogo di connessione tra diversi servizi pubblici e privati, nella stessa sede e con gli stessi contatti, e, tra le altre cose, fornisce anche supporto nella gestione delle pratiche amministrative legali per la contrattualizzazione e la messa in regola dell’assistente familiare.

    “Non si tratta solo di dare indicazioni generiche sulle procedure da seguire per cercare un/una badante – puntualizza l’assessore Cioni – quanto piuttosto avere la possibilità di trovare un assistente familiare idoneo/a per soddisfare i bisogni specifici richiesti. In questi anni molte persone mi hanno chiesto di avere nominativi di badanti per i propri cari e come sempre mi sono arrangiata a cercare nel passa parola una persona da chiamare”.

    “Con questo servizio – afferma – finalmente posso dire che sarà possibile ottenere una risposta concreta che alleggerirà non poco le famiglie di tempo ed energie per trovare badanti bravi e qualificati. Ringrazio nuovamente chi si è prodigato per l’apertura dello sportello a partire da questo mese e la cooperativa sociale Coop 21 che se ne farà carico.”

    Le tipologie di servizi forniti da assistenti familiari e dallo Sportello Badanti sono:

    • assistenza domiciliare anziani: spese, commissioni, pulizie, compagnia;

    • assistenza domiciliare anziani autosufficienti e non autosufficienti: igiene e cura della persona, alimentazione, vestizione, mobilità, attività motoria, terapia occupazionale, animazione, comunicazione, relazione, dialogo;

    • assistenza disabili;

    • assistenza ospedaliera post-operatoria;

    • assistenza ospedaliera lungodegenza;

    • assistenza lungodegenza in case protette;

    • servizi domiciliari generali integrati: tutte i servizi socio-assistenziali di aiuto e di supporto che riguardano la casa ed i servizi ad essa collegati;

    • consulenza sull’accudimento: consulenza sui materiali e attrezzature inerenti le cure dell’anziano o disabile;

    • orientamento ai servizi socio sanitari ed educativi.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...