spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 18 Settembre 2021
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Dentro Fuori Oltre”: a Impruneta laboratorio e mostra fotografica sull’autismo

    In sala consiliare dall'8 al 14 luglio: il risultato di un laboratorio di 5 mesi con lo psicologo Patrizio Batistini

    IMPRUNETA – L'Associazione Onlus Sindromi Autistiche Asa presenta la mostra fotografica "Dentro Fuori Oltre", patrocinata dall'amministrazione comunale: l'inaugurazione è fissata per sabato 8 luglio, alle 10, alla presenza del presidente di Asa Patrizio Batistini, del sindaco di Impruneta Alessio Calamandrei e dell'assessora alle politiche della formazione, del welfare e della salute Lillian Kraft.

     

    L'esposizione, allestita presso la sala consiliare del Comune di Impruneta, sarà visitabile da lunedì 10 a venerdì 14 lugli, negli orari di apertura del palazzo comunale, in piazza Buondelmonti 41: lunedì, martedì e venerdì ore 8.30-13, giovedì ore 8.30-13 e 15-18, martedì pomeriggio e mercoledì mattina chiuso.

     

    La mostra è il risultato di un laboratorio tenuto per cinque mesi dallo psicologo psicoterapeuta fiorentino Patrizio Batistini e dal fotografo Carmelo Provazza, insieme ai ragazzi Filippo, Matteo e Riccardo e alle loro famiglie: 12 foto ciascuno, in tutto ben 36 belle immagini.

     

    I ragazzi partecipanti hanno selezionato vecchi scatti degli anni passati, realizzato nuove foto sui loro abiti preferiti e su un colore a loro scelta, altre durante la durata del progetto, altre ancora nel corso di un'uscita in esterno con i due operatori.

     

    “L'autismo è una forma di neurodiversità – spiega il dottor Batistini – che investe principalmente l'aspetto sociocomunicativo, e l'approccio sulla neurodiversità consente di superare il concetto di autismo come semplice disturbo da curare. L'obiettivo del nostro lavoro è stato il coinvolgimento di operatori, famiglie e ragazzi con autismo in un progetto che avesse al centro la fotografia, perché parlare di fotografia significa accogliere un "punto di vista" sulla realtà".

     

    "È stato un piccolo esperimento – rimarca – che in futuro continueremo a portare avanti, ampliando il numero dei ragazzi e arricchendolo di contenuti. Su un piano più scientifico, siamo rimasti positivamente colpiti dalla durata dei comportamenti attentivi orientati verso un focus comune, manifestati soprattutto durante la scelta delle foto, fatta assieme, e dalla quota di comportamenti autoregolatori durante le attese che l'analisi del materiale iconografico di ogni partecipante richiedeva".

     

    "E poi – conclude – nei nostri cuori resterà sempre il valore aggiunto dei momenti di connessione umana creatisi fra tutti noi, difficilmente dimenticabili. Ringrazio il sindaco Alessio Calamandrei e l'assessora alle politiche della formazione, del welfare e della salute Lillian Kraft per l'ospitalità e la collaborazione alla riuscita dell'iniziativa”.

     

    “È con estremo piacere e convinto entusiasmo che accogliamo a Impruneta questa piccola grande iniziativa di sensibilizzazione verso le tematiche dell'autismo – dichiarano il sindaco Alessio Calamandrei e l'assessora alle politiche della formazione, del welfare e della salute Lillian Kraft – L'idea dell'associazione Asa di affrontare il percorso di crescita e sviluppo di alcuni ragazzi e delle loro famiglie impiegando le immagini, accompagnata all'attenzione alla memoria individuale e familiare e al lavoro di gruppo, ci è da subito sembrata un'ottima idea, in grado di coniugare scienza e operatività. Invitiamo i cittadini a visitare la mostra negli orari di apertura al pubblico del palazzo comunale in sala consiliare: in pochi minuti si aprirà un mondo – quello dell'autismo, fenomeno in crescita negli ultimi anni – sempre più vicino a noi tutti”.

     

    Informazioni: Asa, p.batistini@libero.it; Ufficio Relazioni con il Pubblico, tel. 055/2036640, mail urp@comune.impruneta.fi.it.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...