spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 27 Maggio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Dolce Mamma”: al ristorante Sassi Neri (Villa Cesi) di Impruneta menu speciale dal 10 al 12 maggio

    Un antipasto, due primi e un secondo tutti... da gustare. "Se vieni con la mamma - dicono dal ristorante - la bavarese alle fragole te la offriamo noi!"

    IMPRUNETA – Al ristorante Sassi Neri di Impruneta, nella meravigliosa cornice di Villa Cesi, si celebrano le mamme con un menu davvero speciale: “Dolce Mamma”.

    Sapori unici, da gustare in una location unica, magari… in compagnia della propria mamma.

    “Se vieni con la mamma – dicono inoltre dal ristorante – la bavarese alle fragole te la offriamo noi!”.

    “Oltre al Menù Dolce Mamma – aggiungono dallo staff del ristorante Sassi Neri – ci sarà anche il nostro Menù alla Carta“.

    Il menù sarà fisso e valido da venerdì 10 a domenica 12 maggio sia pranzo che a cena, previa prenotazione.

    Brisée dell’orto con riduzione al Chianti Classico come antipasto.

    Come primi piatti Pici Senesi con ragù Chiantigiano; Tortelli del Mugello aglio/olio , peperoncino, scaglie di pecorino e riduzione al balsamico.

    Per secondo piatto c’è la Gota di Manzo cotta a bassa temperatura e scaglie di ricottina salata con spinaci al salto.

    Il prezzo è di 39 euro a persona: qui sotto tutte le info utili per prenotare. Sbrigatevi… .


    Per rimanere aggiornati su tutti gli appuntamenti, per informazioni e prenotazioni:

    Mail: info@sassinerirestaurant.com

    Sito web: www.sassinerirestaurant.it

    Telefono: 0552011186

    Instagram: https://www.instagram.com/sassineri_restaurant/

    Facebook: https://www.facebook.com/profile.php?id=100091789699467 

    (CONTENUTO SPONSORIZZATO)

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...