spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 29 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Domani si inaugura il Parco Museale del Museo della Festa dell’Uva: installazioni permanenti di 13 artisti

    Gianni Bandinelli, Francesco Battaglini, Franco Berretti, Roberto Coccoloni, Silvia Fossati, Ignazio Fresu, Fiorella Noci, Marco Orsucci, Silvano Porcinai, Giuseppe Procopio, Luigi Mariani, Antonella Andrei, Maurizio Biagi

    IMPRUNETA – Si inaugura domani, domenica 18 settembre, il “Parco Museale” del Museo Festa dell’Uva.

    Saranno presentate le installazioni permanenti degli artisti Gianni Bandinelli, Francesco Battaglini, Franco Berretti, Roberto Coccoloni, Silvia Fossati, Ignazio Fresu, Fiorella Noci, Marco Orsucci, Silvano Porcinai, Giuseppe Procopio, Luigi Mariani, Antonella Andrei, Maurizio Biagi.

    Intervengono Luigi Mariani (Fornaci Storiche Impruneta); Riccardo Lazzerini (presidente Ente Festa dell’Uva Impruneta); Alessio Calamandrei (sindaco di Impruneta).

    Saranno presenti inoltre i presidenti dei quattro rioni: Laura Bagni per il rione Sante Marie, Fabio Popolizio per il rione Pallò, Nicola Nidiaci per il rione delle Fornaci e Giovanni Poggini per il rione Sant’Antonio.

    L’appuntamento è alle 11 al Museo Festa dell’Uva, in piazza Buondelmonti 37, Impruneta.

    Fra gli artisti elencati anche Francesco Battaglini, classe 1981, di Bagno a Ripoli.

    La sua statua, intitolata “La buona educazione”, è stata realizzata presso la Fonderia Artistica Del Giudice di Greve in Chianti.

    Battaglini che proprio durante l’estate ha esposto presso lo showroom della Fonderia Del Giudice, in piazza Matteotti a Greve in Chianti.

    “Dalla pietra poi mi sono spostato verso il bronzo – ci aveva detto in quell’occasione – per la malleabilità del metallo e per il minor peso delle opere concluse”.

    # Le opere di Francesco Battaglini: un classe ’81 di Bagno a Ripoli che ha stupito a Greve in Chianti

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...