spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
venerdì 3 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Domenica 15 gennaio torna in piazza all’Impruneta la grande Benedizione degli Animali

    Organizzata da "Gli Amici di Dino Bonaiuti" in occasione di Sant'Antonio Abate. Appuntamento dalle 11: il programma

    IMPRUNETA – Ritorna, domenica 15 gennaio, in piazza Buondelmonti a Impruneta, uno degli appuntamenti più sentiti nel gennaio imprunetino.

    Stiamo parlando della Benedizione degli Animali, organizzata da “Gli Amici di Dino Bonaiuti” in occasione di Sant’Antonio Abate.

    Per questa 39esima edizione, l’appuntamento è fissato alle 11 in piazza Buondelmonti.

    Dove ci sarà il ritrovo dei cavalieri e la benedizione di tutti gli animali che verranno portati, a cura del proposto della Basilica di Impruneta, monsignor Luigi Oropallo.

    Alle 12.30 tutti i partecipanti sono invitati per uno spuntino presso il Piattello Green.

    Con il patrocinio del Comune di Impruneta, “Gli Amici di Dino Bonaiuti” tengono a ringraziare pubblicamente monsignor Oropallo, la Pro Loco di Impruneta, il Forno Zini, Lago d’Argento Rufina, Country Line Dance, Piattello Green Impruneta, Trattoria del Contadino Inalbi, Scodinzolando, Terracotta Dima, Carlesi e Nannelli, Diadema, Tuttauto, Misericordia e Protezione Civile di Impruneta, Sella e Sulky.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...