spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
venerdì 31 Marzo 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    La denuncia di una cittadina imprunetina: “Umani? Canini? Accade nel Vicolo della Barazzina”

    IMPRUNETA – "Il 24 luglio scorso nel Vicolo della Barazzina, in pieno centro storico,  gli ospiti che uscivano dal garage dell’unico Albergo imprunetino, hanno rilevato, schifati, ciò che la fotografia allegata evidenzia. E’ umanamente inammissibile che simili lordure violentino il nostro bel paese".

     

    A dirlo è Maria Teresa Lombardini, per dieci anni consigliere comunale, oggi "semplice" cittadina che però non si rassegna alla maleducazione.

     

    "Impossibile – prosegue – che gli escrementi maleodoranti debbano essere da addebitarsi ad un cane (avrebbe dovuto essere un elefante). Tuttavia, nel caso c’è da domandarsi come  l’eventuale padrone non abbia ritenuto opportuno strattonarlo per poi raccogliere la “cacca “ del fedele amico, come dovrebbe essere naturale fare, ma che solo  pochi imprunetini adempiono, considerato la sporcizia di escrementi che si rileva in ogni strada del paese".

     

    "Qualora le deiezioni siano umane – dice ancora – come è il mio pensiero, denuncio lo schifoso essere che ha imbrattato il davanzale del cittadino, e intendo esporlo al pubblico ludibrio".

     

    "Pertanto – annuncia – se le autorità competenti non intendano adottare urgentemente provvedimenti onde salvaguardare i propri amministrati, forse dovremmo attivare le ronde notturne?".

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...