domenica 5 Luglio 2020
Altre aree

    Fabiano Cammelli (Forza Italia): “Circonvallazione ancora da inaugurare ma già sporcata dai soliti”

    "Non voglio fare il puritano, ma devo rilevare che la imbecillità è una pandemia peggiore del Covid-19; e che purtroppo i casi di infezione sono in continuo aumento"

    IMPRUNETA – “Apprendiamo con piacere che il Comune di Impruneta desidera aumentare la velocità per la messa in atto di iniziative che vanno nella direzione di rafforzare la vocazione turistica del capoluogo e non solo”.

    Lo dice Fabiano Cammelli, responsabile seniores Forza Italia Impruneta.

    “Sono particolarmente sensibile a questo argomento – riprende – e, come già dimostrato concretamente, sono a disposizione per contribuire al successo delle iniziative, ove possibile”.

    “Abbiamo parlato nei giorni scorsi – ricorda – della prossima apertura del tratto della circonvallazione apprezzandone la conclusione nei tempi convenuti”.

    “Questa realizzazione – rimarca Cammelli – si inserisce a pieno titolo nello sviluppo dell’immagine che Impruneta vuole dare al turista”.

    Non voglio fare – dice Cammelli – il puritano ma devo rilevare che la imbecillità è una pandemia peggiore del Covid-19; e che purtroppo i casi di infezione sono in continuo aumento”

    “E a questo proposito – annuncia – mi fa veramente dispiacere constatare che ignoti “pittori” hanno sporcato il muro in pietra che della circonvallazione costituisce una parte importante ed estremamente visibile”.

    “Non voglio fare – dice Cammelli – il puritano ma devo rilevare che la imbecillità è una pandemia peggiore del Covid-19; e che purtroppo i casi di infezione sono in continuo aumento”. 

    “Spero che si provveda  alla pulizia prima della inaugurazione – conclude – e si prenda posizione di condanna verso questi atti che deturpano i luoghi impoverendo l’immagine di Impruneta”.

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...