spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 13 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Olio e vino “novo” alla Festa del Volontariato della “Pubblica” a Tavarnuzze

    Domenica 11 novembre dalle 16 tutti in associazione per godere di tante prelibatezze. E alle 17.15 si svela il futuro della sede

    TAVARNUZZE (IMPRUNETA) – Arriva il freddo, arrivano l’olio ed il "vino novo" e di conseguenza, come ogni anno, arriva la Festa del Volontariato della Pubblica Assistenza di Tavarnuzze.

     

    Domenica 11 novembre dalle 16 tutti in associazione per godere di tante prelibatezze del nostro territorio appunto come l’olio ed il vino e per assaggiare i dolci preparate dai partecipanti alla Gara delle Torte (alle 16.30 è in programma la premiazione della stessa).

     

    Durante il pomeriggio sarà possibile visionare la mostra fotografica dei partecipanti al corso di fotografia curato da Renzo Ruffoli di Foto Reporter’s e, per i più piccoli, giocare alla pesca di beneficenza.

     

    Tutto questo vi accompagnerà fino alle 17.15 quando la direzione dell’associazione svelerà il progetto di ristrutturazione del primo piano della sede.

     

    Un impegno economico importante che vedrà una valorizzazione degli spazi attuali rendendoli così consoni ad ospitare una destinazione di forte interesse pubblico. Che verrà svelata proprio domenica.

     

    Non resta quindi che partecipare alla festa di domenica per poter, oltre che togliersi questa curiosità, passare un pomeriggio in compagnia.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...