spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 5 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Più controlli e più illuminazione”, le richieste della Lega Nord a Impruneta

    Davanti alle segnalazioni di furti sul territorio il Carroccio chiede un investimento in sicurezza

    IMPRUNETA – Davanti alle notizie di furti nel territorio la Lega Nord interviene chiedendo più controlli e più illuminazione. "Nel Comune di Impruneta, come purtroppo in molte altre realtà del nostro territorio, si avverte la mancanza di sicurezza", dichiara Matteo Ottanelli, referente Lega Nord Impruneta.

     

    Continua Ottanelli: "I cittadini non si sentono più sicuri e alcuni recenti fatti di cronaca confermano le loro paure. L'ultimo risale ad alcuni giorni fa in Via Torricella (Tavarnuzze): giravano individui, spacciandosi, come molto spesso accade, per operatori del gas. A ciò si accompagnano le ripetute segnalazioni per la mancanza o la scarsa illuminazione notturna, che facilita l'operato di malintenzionati, nella via Cassia ma anche in via Montebuoni, dove per di più sono avvenuti anche dei furti".

     

    "Passato l'appuntamento referendario che ha messo come per magia in sordina tutti i problemi, c'è un Paese reale che si sente meno sicuro –  aggiunge Lorenzo Somigli, coordinatore Lega Nord Chianti  – e che chiede a gran voce che gli sia garantita maggiore sicurezza da parte delle istituzioni. Per questo chiediamo più controlli nelle zone che abbiamo indicato, telecamere ad infrarossi nei punti critici, illuminazione".

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...