spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 2 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    I ladri messi probabilmente in fuga dalla cagnolina dei parenti, vicini di casa

    IMPRUNETA – Nei giorni scorsi avevamo parlato della ripresa dei furti all'Impruneta (clicca qui per leggere l'articolo), dando conto del fatto che, come segnalato più volte anche dalle forze dell'ordine, spesso i ladri si muovono a "ondate".

     

    Ovvero prendono di mira un territorio specifico: in questi giorni Impruneta e San Casciano, nei giorni precedenti Bagno a Ripoli, dove è stato messo in atto a scopo preventivo anche uno speciale servizio notturno di controllo del territorio (clicca qui per leggere l'articolo).

     

    Stavolta la famiglia visitata vive in via Prachatice, di fronte alla pineta, nella zona dei Sassi Neri. Un gruppo molto ampio di case circondate da prato e boschi.

     

    Ieri sera marito e moglie sono usciti per andare a cena dal figlio. Alcuni parenti vivono di fronte, ed hanno una cagnolina che ha la cuccia molto vicina alla loro casa.

     

    Verso le 21 hanno notato che abbaiava in maniera insistente: e sono quindi usciti per fare un giro per controllare che fosse tutto a posto.

     

    Non hanno notato niente di strano, ma probabilmente tutto quell'abbaiare e il movimento hanno convinto i ladri a darsela a gambe.

     

    I proprietari della casa sono tornati attorno all'una: ad entrare per prima in casa la moglie che, una volta entrata in camera da letto, ha visto persiana e finestra aperte, e tutto sottosopra. La paura, la fuga fuori, il rito della chiamata ai carabinieri… .

     

    I ladri sono entrati dalla porta-persiana che dà sul bosco: fra l'altro il padrone di casa ha anche l'allarme e alcune sbarre alla finestra.

     

    Ma ieri sera aveva dimenticato di "attivare" entrambe le misure: come spiegato invece a più riprese anche dalle forze dell'ordine, il primo consiglio è quello di porre in essere tutte le misure preventive possibili.

     

    Il risulttao? I ladri si sono limitati a entrare nella camera, hanno preso dei "beauty" con bigiotteria assortita, gettando tutto dentro la federa del cuscino. Nelle altre stanze non hanno toccato niente: probabilmente, come detto, l'abbaiare della cagnolina è stato decisivo.

    di Matteo Pucci

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...