spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 25 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Gabriele Franchi: “Aprite i bagni del Birillo, a Tavarnuzze, almeno nei giorni di mercato”

    La proposta del consigliere di Cittadini Per Impruneta in consiglio comunale: "Quello della mancanza di bagni pubblici è un problema annoso e penoso"

    TAVARNUZZE (IMPRUNETA) – “Nel corso dell’ultimo consiglio comunale, durante la discussione sul Piano del Commercio, ho avanzato la richiesta di apertura del bagno pubblico dentro il Birillo a Tavarnuzze in occasione del mercato settimanale”.

    A dirlo è Gabriele Franchi, consigliere del gruppo di opposizione Cittadini Per Impruneta.

    Che ricorda che “da ormai molti anni, ogni mercoledì mattina coloro che si muovono per il mercato  non possono usufruire dei pubblici servizi”.

    “Una situazione – prosegue Franchi – che crea malumore e disagi tra i cittadini, la cui voce ho voluto portare all’interno del consiglio avanzando la richiesta di riapertura”.

    “Quello dei bagni pubblici – denuncia – è un problema tanto annoso quanto penoso: la mancanza di essi sia a Impruneta che a Tavarnuzze rende ben poco civile il nostro territorio, e perciò ritengo che almeno durante il mercato del mercoledì sarebbe necessario riaprire i bagni dentro il Birillo”.

    “Nei prossimi giorni – annuncia Franchi – presenterò questa richiesta anche in via istituzionale, e mi auguro che essa possa essere recepita con prontezza dalla giunta, in particolare dall’assessore Aramini che sta seguendo per altri aspetti il mercato di Tavarnuzze”.

    “D’altronde – ricorda in conclusione il consigliere comunale di Cittadini Per Impruneta – proprio Aramini durante la campagna per le primarie 2018, commentando l’assenza di un bagno pubblico a Tavarnuzze (e ad Impruneta), si chiedeva… quanto dobbiamo ancora aspettare per avere un così essenziale servizio?”.

    Il Birillo, la ex Stazione di Tavarnuzze

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...