spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 21 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Gli schizza via l’orologio dall’auto in corsa, era un ricordo del nonno: l’appello di Lorenzo Santoni

    "L'ho perso lunedì sera, nella strada fra il campo sportivo di Impruneta e Tavarnuzze. E' un Longines con una scritta in ricordo: chi lo trova riceverà una ricompensa"

    IMPRUNETA – E’ un orologio al quale è particolarmente affezionato, un ricordo del nonno: lo ha perso in modo abbastanza inusuale lunedì 17 giugno, e adesso lancia un appello per cercare di ritrovarlo.

    Lorenzo Santoni ci racconta di averlo perso “lunedì sera, lungo la strada fra il campo sportivo dell’Impruneta e… Tavarnuzze”.

    “L’avevo messo sul cruscotto dell’auto – spiega – nella vaschetta porta oggetti; durante una curva a sinistra, in direzione Tavarnuzze (non ho idea ovviamente di quale) è scivolato sulla plancia fino ad uscire dal finestrino aperto”.

    “La marca è Longines 950 4469 – aggiunge – un orologio placcato oro che apparteneva a mio nonno. Sulla cassa c’è inciso: A Franco Benincasa per 25 anni in RAI”.

    “Il valore affettivo – conclude – è alto, in quanto ricordo del nonno che non c’è più. Chi lo dovesse ritrovare riceverà una ricompensa ovviamente: se lo ritrovate per favore chiamatemi al 3333161297“.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...