spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 2 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Nuovo caso nei negozi. Il vicesindaco: “Se si presentano a nome nostro rivolgetevi alle autorità”

    IMPRUNETA – Ancora una volta, dopo quanto accaduto a Bagno a Ripoli nelle scorse settimane (clicca qui per leggere l'articolo), un allarme lanciato da un'amministrazione comunale relativo a raccolta di pubblicità utilizzando, senza permesso, il nome del Comune.

     

    A lanciarlo stavolta è il vicesindaco di Impruneta Joele Risaliti: "In questi giorni – dice Risaliti – si presentano nei vostri negozi persone che vi propongono contratti pubblicitari  per una guida turistica denominata “Guida del cittadino” adducendo che sono persone incaricate  dal Comune di Impruneta per realizzare una  guida patrocinata o autorizzata dal Comune stesso".

     

    "Informiamo – è la precisazione di Risaliti – che le suddette persone non hanno niente a che vedere con questa amministrazione che non ha autorizzato nessuno per la realizzazione di una guida, che non è patrocinata o sponsorizzata da questa amministrazione".

     

    "Si ribadisce – tiene a specifiare – che per potersi presentare a nome del Comune di Impruneta occorre che la persona sia munita di lettera di presentazione scritta e firmata dal sindaco".

     

    "Vi invitiamo pertanto – conclude il vicesindaco – qualora si verificasse la situazione sopra descritta a non sottoscrivere alcun contratto e a rivolgersi alle autorità competenti".

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...