spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 28 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    I consiglieri di opposizione al sindaco: “Il finanziamento del Cipe per le scuole è stato revocato?”

    Firmata dai consiglieri di opposizione Gabriele Franchi (Cittadini per Impruneta), Chiara Innocenti (Gruppo misto), Matteo Zoppini (Fratelli d'Italia-centrodestra)

    IMPRUNETA – La domanda di attualità è firmata dai consiglieri comunali di opposizione Gabriele Franchi (Cittadini per Impruneta), Chiara Innocenti (Gruppo misto), Matteo Zoppini (Fratelli d’Italia-centrodestra).

    E riguarda i “famosi” finanziamenti del Cipe per la nuova scuola di Impruneta, che è sempre più una chimera.

    “Il termine per l’assunzione delle obbligazioni giuridicamente vincolanti relative a detto finanziamento – scrivono i consiglieri – è stato prorogato molte volte: dapprima, con la delibera n. 19/2018, al 31/12/2019; in seguito, con la delibera n.79/2019, al 31/12/2020; infine, con la delibera n. 77/2020, al 31/12/2021”.  

    Ricordano anche che “la determinazione del Cipe con la quale viene concesso al Comune di Impruneta il finanziamento”, riguarda un importo “pari a 4.430.000 euro”. Che è “del 01/12/2016” e, infine, “il cui oggetto di spesa è “nuovo plesso scolastico””.

    “Ad oggi – rimarcano i consiglieri – non siamo a conoscenza di nuovi od ulteriori provvedimenti del Cipe in merito al finanziamento in epigrafe meglio rappresentato; l’amministrazione comunale non ha informato il consiglio di alcuna nuova proroga; tutte le citate proroghe sono state espressamente previste con provvedimenti del Cipe in data anteriore alla scadenza”.

    Considerando quindi “che non essendo ad oggi stato emanato alcun provvedimento di proroga il finanziamento si ritiene che possa essere stato revocato”.

    Da qui la domanda di attualità, in cui si chiede al sindaco Alessio Calamandrei “se è a conoscenza di atti del Cipe con i quali si proroga il finanziamento sopra meglio dettagliato”:

    E ancora, “se e quali contatti ha avuto al fine di chiarire lo stato del finanziamento; se il finanziamento è stato prorogato o meno. Se sì con quali atti”.

    Infine, “quali azioni intende intraprendere al fine di definitivamente conoscere lo stato del finanziamento”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...