spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 24 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Il Comune di Impruneta ufficializza gli eletti al consiglio comunale: ecco chi siederà fra i banchi

    Entro dieci giorni da oggi dovrà essere convocato il nuovo consiglio comunale, e dovrà essere fissato entro i successivi dieci giorni

    IMPRUNETA – L’adunanza dei presidenti delle sezioni elettorali stamattina ha verificato i verbali delle 16 sezioni elettorali in cui è suddiviso il comune di Impruneta.

    Per poi procedere alla proclamazione ufficiale degli eletti, un passaggio procedurale indispensabile per poter avviare il nuovo mandato amministrativo.

    La presidente dell’adunanza dei presidenti delle sezioni elettorali, Federica Frondizi, ha quindi proclamato ufficialmente Sindaco di Impruneta Riccardo Lazzerini.

    In consiglio comunale siederanno undici consiglieri di maggioranza della lista Impruneta Rip@rti, che ha preso 2.183 voti totali.

    • Lara Fabbrizzi con 172 voti

    • Andrea Vitali con 135

    • Angela Cappelletti con 102

    • Laura Cioni con 90

    • Marco Canuti con 76

    • Irene Marchetti con 67

    • Guglielmo Mazzinghi con 56

    • Francesco Fossaroli con 50

    • Lorenzo Bellini con 35

    • Samuele Malvezzi con 29

    • Massimiliano Cappelli con 28

    Per la lista Impruneta Futura, che ha preso 2.049 voti, oltre a Matteo Aramini, siederanno in consiglio comunale.

    • Sabrina Merenda con 267 voti

    • David Biagiotti con 134 voti

    Per la lista Voltiamo Pagina, che ha preso 1.439 voti, oltre a Matteo Zoppini, siederà in consiglio comunale.

    • Gabriele Franchi con 137 voti

    Entro dieci giorni da oggi dovrà essere convocato il nuovo consiglio comunale, e dovrà essere fissato entro i successivi dieci giorni.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...