spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
venerdì 7 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Impruneta, clima rovente. Viti, Franchi, Zoppini: “Assessore Binazzi ha chiesto TSO per consigliere Franchi. Si dimetta”

    "Siamo attoniti - denunciano - dinanzi all'ennesima offesa ricevuta per evidente incapacità di rispondere nel merito"

    IMPRUNETA – “Il clima intimidatorio e denigratorio della Giunta Calamandrei e della maggioranza di Impruneta Comune Aperto ad Impruneta è ormai ben noto”.

    Inizia consì la denuncia di tre consiglieri di opposizione: Gabriele Franchi (Cittadini Per), Matteo Zoppini (centrodestra-Fdi), Roberto Viti (Obbiettivo Comune).

    “Stavolta – proseguono – durante i lavori della Commissione 2 in tema di TRm08, la richiesta dell’assessore Luca Binazzi di fare un TSO (Trattamento Sanitario Obbligatorio) al consigliere Franchi che contestava le scelte urbanistiche operate dall’amministrazione comunale”.

    “Siamo attoniti – denunciano – dinanzi all’ennesima offesa ricevuta per evidente incapacità di rispondere nel merito”.

    “Davanti a queste gravi offese – dicono ancora – assistiamo ad un clima compiacente del vicesindaco Matteo Aramini che addiriturra se la ride, dell’assessore Lorenzo Vallerini che dice che non lo riguarda”.

    “E di Cioni, Menicacci, Cappelletti e Giusepponi – rilanciano – silenti e compiacenti”.

    “Adesso basta – concludono – l’assessore Binazzi si dimetta immediatamente”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...