spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 29 Maggio 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Impruneta, il 23 maggio inizia ufficialmente il percorso per nominare il Consiglio dei Giovani

    Tutti i e le giovani tra i 16 e i 25 anni a partecipare a due eventi di sensibilizzazione riguardo la su formazione

    IMPRUNETA – L’assessorato alle politiche giovanili, guidato da Sabrina Merenda, invita tutti i e le giovani tra i 16 e i 25 anni a partecipare a due eventi di sensibilizzazione riguardo la formazione del futuro “Consiglio dei Giovani” di Impruneta.

    Questi due momenti di incontro vogliono promuovere il ruolo di giovanissimi e giovani nella creazione di un vero organismo comunale, appunto il “Consiglio dei Giovani”, chiamato a portare idee e input nuovi per poterli rendere concreti.

    Prima dell’effettiva e ufficiale uscita dell’avviso pubblico di partecipazione alla prima esperienza in tal senso sul territorio, programmata per dopo le vacanze, l’amministrazione vuole quindi informare e sensibilizzare su questo nuovo strumento di partecipazione e apertura alle istanze delle nuove generazioni, coinvolgendo anche chi non ha ancora diritto di voto alle elezioni “ufficiali”.

    L’assessore si rivolge a tutti, dagli educatori alle famiglie, per aiutare a divulgare questo importante opportunità di cammino per i e le giovani di Impruneta.

    I due appuntamenti saranno i seguenti.

     “Un consiglio per il futuro”

    Lunedì 23 maggio alle ore 17.30, presso la biblioteca del Comune di Impruneta, con un momento ufficiale insieme a assessore alle politiche giovanili e responsabile ufficio politiche giovanili del Comune di Impruneta.

     “A colazione con il futuro”

    Sabato 11 giugno alle ore 10, presso la casa del popolo di Tavarnuzze, con l’offerta di una dolce colazione per i e le giovani partecipanti.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...