spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 26 Novembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Impruneta, il sentiero che porta alla fonte all’Ellera torna a disposizione dei cittadini

    Ritrovarsi ad un tratto con il cancello chiuso è stato di grande sconforto per tanti cittadini. Installato un tornello di accesso al sentiero che dal Picchirillo va verso la fonte

    IMPRUNETA – Restituito alla comunità imprunetina il sentiero che porta alla fonte all’Ellera, grazie a una collaborazione tra pubblico, privato e associazioni

    In qualità di assessora alla cura dei beni comuni urbani e delle frazioni, Laura Cioni ha raccolto alcune istanze e progettualità dal territorio e raggiunto un risultato comune, unendo gli sforzi di singoli e associazioni come Auser e Spi-Sindacato Pensionati Italiano, per installare un tornello di accesso al sentiero che dal Picchirillo va verso la fonte all’Ellera.

    Si è superato così un momento di stallo verificatori durante la fase pandemica iniziale, quando la strada sterrata che costeggia il cimitero di Picchirillo viene chiusa al passaggio a seguito di specifiche indicazioni per evitare assembramenti.

    Questo passaggio aveva sempre consentito alle persone di arrivare fino alla Fonte all’Ellera ed era meta di belle passeggiate.

    Ritrovarsi ad un tratto con il cancello chiuso è stato di grande sconforto per tanti cittadini che si sono rivolti all’associazione Auser per avere un aiuto. Questa ha allora coinvolto anche lo Spi di Impruneta per cercare una soluzione concreta e fattibile.

    A questo punto si inserisce l’amministrazione comunale, per il fatto che la strada è riconosciuta e protetta come strada d’interesse pubblico.

    Ecco allora che si costituisce una rete d’intenti tra i proprietari dei terreni, nella figura di Alessandra Ulivi, l’Auser con il suo presidente Luigi Madaschi e dei volontari Luigi Pelli, Felice Terziani e Paolo Lazzerini, insieme allo Spi con Iolanda Toccafondi e con l’assessora Cioni  in qualità di rappresentante dell’amministrazione comunale.

    “Insieme – dice l’assessore Cioni – è stato pensato, voluto e realizzato un tornello che consentisse il passaggio pedonale per accedere a questa strada e riprendere tranquillamente le consuete passeggiate immersi nel bellissimo paesaggio”.

    “Per questo – tiene a dire – il ringraziamento più grande va senz’altro all’Auser e allo Spi Impruneta per il contributo economico dell’intera operazione, e poi alla grande disponibilità della signora Alessandra, senza la quale tutto questo non sarebbe stato possibile”.

    “Tengo molto a sottolineare questo fatto – conclude Cioni – per mettere in risalto un principio che mi sta particolarmente a cuore: la collaborazione è uno strumento potente che può davvero risolvere anche piccole cose che migliorano però la vita. Se tutti noi come enti locali, privati cittadini, associazioni, sindacati ecc. riusciamo a metterci insieme possiamo davvero fare la differenza: insieme si può!”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...









    I Cammini dell'Acqua