spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 14 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Impruneta, lo spazio esterno del Bar La Pergola devastato dai vandali nella notte di capodanno

    Sedie e tavolini spezzati, segni neri di petardi. Il titolare: "Già in altre occasioni ci hanno creato dei grossi disagi"

    IMPRUNETA – Nella notte di San Silvestro siamo abituati a vedere e a vivere grandi festeggiamenti per le vie dei paesi del Chianti fiorentino. In giardini privati e in angoli di strade prendono vita bastoncini scintillanti, fontane luminose e colorati fuochi d’artificio.

    In molti festeggiano il momento che sancisce l’inizio di un nuovo anno insieme ad amici e parenti brindando con ciò che è rimasto dello spumante appena stappato, in mezzo a qualche “botto” che rimbomba nella notte.

    Notte che però, ormai troppo spesso, diventa scenario di episodi da condannare sotto ogni loro forma.

    Proprio in una delle più belle piazze del nostro territorio, piazza Buondelmonti a Impruneta, è andato in scena uno spregevole episodio di vandalismo.

    A farne le spese è uno dei bar che si affacciano sulla Basilica di Santa Maria. Nella notte infatti dei vandali, attenti nell’evitare di farsi vedere, hanno devastato la parte esterna del Bar Pasticceria La Pergola.

    A essere colpita è stata la terrazza del locale, mentre porte e serrande non sono state toccate, a conferma del fatto che non è stato tentato alcun tipo di effrazione.

    Tavolini ribaltati, sedie distrutte, niente è rimasto nella posizione in cui era stato lasciato dai gestori della struttura dopo che alle 21 avevano chiuso il locale. Alle 21,30 l’ultimo dipendente aveva serrato le porte e lasciato, come ovvio, sedie e tavoli della terrazza al loro solito posto.

    In un secondo momento, alcuni clienti del locale hanno confermato che fino all’una di notte tutto era rimasto inviolato. Ma da quel momento in poi, qualcuno ha messo in scena un assurdo atto vandalico sconvolgendo l’esterno del locale.

    “Oggi, lunedì 1 gennaio, avremmo riaperto alle 13 – ci spiega il titolare Alessandro Morrocchi – Ma un nostro manutentore si è recato in struttura questa mattina presto per dei lavori al bar. Appena arrivato, ha trovato la situazione che poi è stata documentata con un video, per poi provare a risistemare il tutto in vista dell’apertura”.

    Oltre alle sedie ammaccate e ai tavolini con il piano del tutto separato dalle gambe, il manutentore ha riconosciuto dei segni neri su alcuni tavoli derivanti dalle micce accese di petardi.

    “Purtroppo non è la prima volta che ci capita – continua Morrocchi – e già in altre occasioni ci hanno creato dei grossi disagi. Oltre alla tempestività con cui ha agito il manutentore, vorrei sottolineare anche la vicinanza espressa dal sindaco Riccardo Lazzerini, che appena visto il video sui social mi ha contattato subito”.

    Nel comune di Impruneta, come anche nei comuni chiantigiani limitrofi, episodi di questo tipo occupano sempre più spesso la cronaca locale.

    Tali episodi vanno condannati all’unanimità e dopo questo chiedersi davvero che cosa poter fare per migliorare una situazione che sta iniziando a essere insostenibile.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...