spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 21 Maggio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Impruneta, nuovi cestini nel centro storico del capoluogo

    "Per il miglioramento della gestione dei rifiuti urbani e per creare un ambiente più accogliente e ordinato per i residenti e per chi visita il paese"

    IMPRUNETA – Nel centro storico di Impruneta, si sta procedendo con la sostituzione dei tradizionali cestini gettacarte con quelli di nuova generazione.

    “Questa iniziativa – spiegano dal palazzo comunale – integrata nel più ampio progetto di riqualificazione di piazza Buondelmonti, ha come obiettivo primario il miglioramento della gestione dei rifiuti urbani”.

    “Parallelamente – aggiungono – si punta a creare un ambiente più accogliente e ordinato per i residenti e per chi visita la città, trasmettendo un messaggio di cura e rispetto verso il patrimonio urbano e ambientale”.

    I nuovi cestini a base ottagonale di circa 60 centimetri ed altezza di circa 1 metro, saranno in lamiera d’acciaio, resistenti a condizioni atmosferiche avverse e atti vandalici.

    Dotati di sportello con serratura, prevengono accessi non autorizzati e facilitano lo svuotamento.

    La loro apertura ridotta impedisce l’introduzione di rifiuti ingombranti, favorisce la raccolta differenziata tramite porta a porta e includono un posacenere per il corretto smaltimento delle sigarette.

    “Le fasi di smontaggio e montaggio – avvisano dal palazzo comunale – saranno coordinate fra loro ma potrebbe verificarsi, per alcuni giorni, la mancanza dei cestini nelle abituali ubicazioni, l’amministrazione comunale ricorda che è fatto divieto di gettare nei cestini i rifiuti provenienti dalle abitazione e dalle attività produttive, per le quali è previsto il sistema di raccolta porta a porta”.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...