spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
venerdì 14 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Torna la Sagra della Ficattola, del Rione delle Sante Marie, edizione numero 15

    Dal 3 al 12 maggio, sette giorni con tante specialità da gustare e tanta musica live. Il gran finale con il Piazza Nova Ghost Talent

    IMPRUNETA – Dal 3 al 12 maggio, sette giorni saranno dedicati alla tradizionale Sagra della Ficattola organizzata per il 15° anno dal Rione delle Sante Marie.

     

    Ecco nel dettaglio il fitto e gustoso programma della manifestazione

     

    Venerdì 3 maggio
    Alle 20.30 cena con menù contadino e piatti tipici della tradizione fiorentina. La serata prosegue con musica live anni 80 e i For Girls Who Like Fat Guys

     

    Sabato 4 maggio
    Dalle 17 sono pronte le ficattole. Dalle 20.30 cena con gran grigliata (costo 20 euro; banbini fino a 6 anni gratis, dai 7 ai 12 a metà prezzo). La serata prosegue con The Partners in Crime live.

     

    Domenica 5 maggio
    Dalle 17 ancora ficattole. Nel pomeriggio attività per bambini con stornelli e rock agricolo coi Quarto Podere. A seguire apericena traditional.

     

    Giovedì 9 maggio
    Alle 20.30 cena novità con Tagliere Pregio. A seguire serata samba reggea coi Jaguaribe live.

     

    Venerdì 10 maggio
    Alle 20.30 Special MMMarie Burgers' Night: hamburger, hot-dot, ficattole, patatine
    A seguire la musica de I Cani Esclusi Rino Gaetano cover band.

     

    Sabato 11 maggio
    Ficattole dalle 17. Quindi alle 20.30 Cena con Maialino (23 euro). Quindi musica live  per aperitivo con Electric Blue Sky e dopo cena con gli Sbanebio.

     

    Domenica 12 maggio
    Ficattole dalle 17. Alle 20.30 Cena con Bomba Talent, quindi Piazza Nova Ghost Talent, in cui proporsi per cantare o ballare.

     

    Per info e prenotazioni: 345.9474130

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...