spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 13 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Per una comunità consapevole, torna Scendinpiazza a Tavarnuzze

    Dal 10 al 12 maggio tanti eventi organizzati dalle associazioni del paese. Domenica l'iniziativa contro l'anoressia

    TAVARNUZZE (IMPRUNETA) – Dice Alberto Angela che la conoscenza (nella storia, nella scienza e in tanti altri campi, in una parola la cultura) è nella vita una fedele compagna di viaggio che di fronte ad ogni bivio ti suggerisce le scelte migliori da fare.

     

    Il Tavolo sociale di Tavarnuzze, attivo fin dal 1997 come Tavolo di collaborazione, libera e creativa, fra Amministrazione Comunale, Associazioni Culturali, Sportive, di Volontariato e gruppi formali e informali di cittadini, con Scendinpiazza 2019, vuol gettare i suoi piccoli semi di buona conoscenza per una comunità consapevole, solidale, aperta.

     

    Si comincia venerdì 10 maggio con “Friday for future” (ore 20, Cdp Tavarnuzze): Cena dell’arcipelago, suggerita dai soci Coop di Impruneta per presentare il progetto “Arcipelago pulito”, per un mare senza rifiuti che coinvolge chi in mare vive e lavora. Le plastiche raccolte nelle quotidiane attività di pesca non vengono più ributtate in mare, ma hanno finalmente una destinazione certa fino all’eventuale riciclo.

     

    Si continua sabato 11 maggio con il Mercatino delle Associazioni, lo Spazio Nido “Per fare un albero” (dalle 15 alle 17) e, alle16.30, alla Pubblica Assistenza, il presidente dell’Associazione F. Paolieri introdurrà il libro “Senza ritorno” di N.Ros e L.Vador, storie vere di famiglie costrette all’esodo.

     

    Domenica 12 maggio in piazza Don Chellini, pomeriggio all’insegna di una cultura che vede nell’esercizio corporeo ben condotto anche un veicolo di buona socialità con Basket Impruneta e Arcoballando. Alle 18 “Il volo di Nicol”. Vi ricordate una farfalla bellissima di nome Nicol? Ora è un simbolo della lotta contro le malattie legate all’alimentazione, come anoressia e bulimia.

     

    Evento ideato da Sabrina Merenda e dalla mamma di Nicol in collaborazione con Arcoballando per urlare sì alla vita, alla musica, alla danza e al movimento contro queste malattie e l’indifferenza delle persone. Giovani e adulti da ogni luogo sono invitati a partecipare numerosi per dare il via a una presenza sul territorio contro il male oscuro. Basterà mettersi un fiocco lilla per chi vuole o semplicemente optare per una presenza empatica e profonda.
     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...