domenica 5 Luglio 2020
Altre aree

    Lavori pubblici alla ripresa post-Covid: il sindaco Calamandrei fa il punto della situazione

    "I lavori sulla circonvallazione ed a Mezzomonte sono in dirittura d’arrivo. Novità finalmente sulla SP 69 fra Tavarnuzze e Bagnolo, dove sono appena partiti ben tre lavori"

    IMPRUNETA – “Dopo il periodo di fermo dovuto al Covid-19, come avete visto sono ripresi tutti i lavori pubblici”.

    Inizia così la panoramica che il sindaco di Impruneta, Alessio Calamandrei, fa sulla situazione-cantieri nel territorio comunale.

    “I lavori sulla circonvallazione ed a Mezzomonte – prosegue – sono finalmente in dirittura d’arrivo, mentre per il cedimento della SP 70 in località “Meccoli” dovremo attendere ancora un po’ (anche il sottoscritto è in attesa di notizie), poiché oltre all’intervento per il ripristino della strada, sono da eseguire lavori di messa in opera del metanodotto da parte di Toscana Energia che andrà a chiuderà l’anello fra Impruneta e Mezzomonte con le adduzioni su via di Riboia e via di Nizzano”.

    “Novità finalmente sulla SP 69 fra Tavarnuzze e Bagnolo – annuncia – dove sono appena partiti ben tre lavori. Il più atteso è sicuramente la messa in sicurezza del punto di frana all’altezza casottino Anas. I lavori sono direttamente eseguiti dalla Città Metropolitana in qualità di proprietario della strada. In tale tratto stradale, a partire da metà luglio e presumibilmente fino a metà settembre, potrà essere presente un semaforo con senso unico alternato in base alle necessità della tipologia dei lavori da eseguirsi”.

    “A partire da giovedi 2 luglio – anticipa – partiranno invece i lavori urgenti di Publiacqua per la posa in opera della fognatura (non esistente nel tratto interessato dai lavori e che andrà a raccogliere anche tutte le fognature di via Carlo Alberto Dalla Chiesa non collegate alla depurazione) e dell’acquedotto (da rifare) dall’incrocio tra via della Resistenza, via Montebuoni e la strada provinciale stessa”.

    “Il cantiere si sposterà – spiega – via via che i lavori saranno eseguiti, di circa 30/40 metri verso Impruneta arrivando quasi a via Carlo Alberto Dalla Chiesa. La viabilità in tale tratto stradale sarà necessariamente regolamentato da impianto semaforico. Questi lavori impatteranno notevolmente sul centro della frazione andando a interessare anche gli incroci con via Morandi e via XX Settembre”.

    “Infine – conclude – attualmente ci sono dei lavori eseguiti da soggetti privati per la messa in sicurezza, mediante il suo rifacimento, di un tratto di muro in pietra che parte da Via Carlo Alberto Dalla Chiesa e si prolunga verso Impruneta per alcune decine di metri. I lavori sono eseguiti dietro intimazione/ordinanza della Città Metropolitana competente in tale tratto stradale. La viabilità è regolata mediante semaforo provvisorio fino a metà luglio”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...