spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 30 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Inaugurazione sabato 2 febbraio: presentazione critica di Sonia Salsi

    Mostra collettiva di arti visive con opere di grafica e acquerello dal titolo “Il segno e la forma: questione di sfumature”, presso la Galleria IAC a Impruneta (via della Croce 41), con il patrocinio del Comune di Impruneta e la direzione artistica a cura di Fiorella Noci (allestimento a cura di Patrizia Sabella). Si inaugura sabato 2 febbraio alle 17, rimarrà aperta fino al 17 febbraio (ingresso libero, dal martedì alla domenica 16-19,  chiuso il lunedì).

     

    La presentazione critica è della professoressa Sonia Salsi: "Questa Collettiva è una interessante occasione per conoscere nuovi Artisti e per approfondire la conoscenza di Personalità già ampiamente note. Il “segno” che caratterizza le opere esposte declina variegate forme del segno stesso, di ciò che è il punto di partenza dell'espressione di sé: lasciare un segno, appunto, su una superficie, un segno che dia vita a una forma, frutto del mondo interiore dell'Artista che condivide con gli altri le sue emozioni, le sue riflessioni. Gli Artisti, per nella loro originalità ed individualità, dialogano fra loro e coinvolgono nel loro viaggio interiore noi spettatori. La china, il lapis, l'acquerello, la xilografia, l'acquaforte e l'acquatinta, le tecniche miste, l'invenzione di modalità espressive consolidate ma rinnovate attraverso -fino ad ora- impensati accostamenti, sono una “questione” di sfumature dello stesso imprimersi del segno: la leggerezza del pennello e della cannuccia per la china si accompagnano all'energia della “morsura” che consuma sulla lastra il metallo da incidere, da mordere. Ogni tecnica porta a modalità diverse di “segni”, tutti caratterizzati dalla poesia dell'inventare, del creare e dalla tenacia dell'impegno intellettuale che dà vita e forma alla creazione artistica".

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...