spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 27 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Ci si può candidare (fino al 18 luglio) per essere i rappresentanti dell’amministrazione comunale

    IMPRUNETA – C'è tempo fino al 18 luglio per proporsi come rappresentanti dell'amministrazione comunale all'interno degli organi direttivi di due enti molto importanti nel panorama imprunetino.

     

    A seguito del rinnovo dell'amministrazione comunale infatti, il sindaco Alessio Calamandrei deve nominare i rappresentanti del Comune presso l'azienda pubblica di servizi alla persona "Opera Pia Leopoldo e Giovanni Vanni"; Ente Festa dell'Uva.

     

    "L'amministrazione – informano dal palazzo comunale – rende noto che è in fase di istituzione l'Albo Unico per le nomine di spettanza del sindaco presso enti aziende e istituzioni operanti nell'ambito del comune o da esso dipendenti o controllati, ovvero di qualsiasi natura. I cittadini che intendono candidarsi devono presentare istanza entro il 18 luglio 2013".

     

    Il bando e la domanda di partecipazione sono reperibili nel sito istituzionale del Comune  (clicca qui per scaricarli) o presso l'Ufficio Relazioni con il Pubblico
     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...