spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 30 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Durissima presa di posizione da parte di Obbiettivo Comune: “Siamo vivi e vegeti”

    Dopo la plateale richiesta di dimissioni da parte di Roberto Viti, con tanto di cartello in consiglio comunale (clicca qui per leggere l'articolo) e la secca risposta da parte del consiglieri comunale Massimo Bisignano (clicca qui per leggere l'articolo), tocca a Obbiettivo Comune prendere la parola per bocca del suo portavoce Leandro Galletti.

     

    Ricordiamo infatti che Bisignano, che fin dal 2003 ha rappresentato in consiglio comunale Obbiettivo Comune essendone stato il candidato sindaco nel 2003 e nel 2009, alcune settimane fa ha deciso di lasciare l'esperienza di quella lista civica e di fondare un nuovo movimento (Indignamoci). Confluendo anche, in consiglio comunale, nel Gruppo Misto.

     

    "Nonostante tutti gli sforzi di Bisignano degli ultimi due anni tesi ad affossare Obbiettivo Comune – dice Galletti – fra i quali ricordiamo le “episodiche riunioni” della segreteria e la “scarsa” presenza istituzionale nelle Commissioni fino alla proposta shock di sciogliere la lista civica prima della fine dell’attuale legislatura, Obbiettivo Comune è vivo e vegeto, più forte grazie a nuove e numerose adesioni ed ha già presentato ai cittadini i punti programmatici per la prossima legislatura".

     

    "Stupisce – prosegue – che coloro che se ne sono andati da Obbiettivo Comune perché volevano a tutti i costi allearsi con Sel, Idv, e Rifondazione Comunista, creando il movimento “Indignamoci”, in alternativa all’attuale maggioranza e su posizioni fortemente critiche verso l’amministrazione  comunale di Impruneta ed il Pd in particolare, abbiano rapidamente raggiunto un intesa politica con lo stesso Pd ed oggi, dopo il voto contrario di Lazzerini  sul Piano Provinciale dei Rifiuti siano “congelati” in attesa che, eventualmente, il 26 febbraio il Pd proceda al loro scongelamento".
     

    "Divenuto esperto di trasformismo politico – conclude – è evidente che Bisignano, quando parla di movimenti  “finiti” si riferisca proprio agli “Indignamoci” di cui è   esponente in consiglio comunale".

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...