spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 28 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Distribuito dal 12 novembre, nasce in collaborazione con Dussmann Service

    Oltre mille famiglie con figli che frequentano asili nido, scuole dell’infanzia e primarie del territorio, riceveranno da lunedì 12 novembre l’opuscolo “Mangiare a scuola” realizzato dall’assessorato alle politiche della formazione del Comune di Impruneta.

     

    La pubblicazione è stata elaborata in collaborazione con Dussmann Service, l’azienda fornitrice dei pasti, e nasce dalla volontà di promuovere tra i più piccoli corrette abitudini a tavola. Insieme all’opuscolo sarà consegnato anche un questionario sul grado di soddisfazione del servizio. Il libretto vuole essere uno strumento utile per genitori e bambini: al suo interno ci sono i dati sull’erogazione del servizio, sui menù e soprattutto informazioni utili per imparare le regole corrette di una sana alimentazione quotidiana.

     

    “La pubblicazione – sottolinea l’assessore alle politiche della formazione, Francesca Buccioni – introduce una riflessione per le famiglie, amplia alcune questioni osservate e controllate quotidianamente dagli operatori e dai tecnici e traccia il bilancio di un’esperienza fatta in sinergia tra la nostra amministrazione e la ditta Dussmann Service”.

     

    A conferma dei punti di forza e di eccellenza di questa collaborazione ci sono i dati del servizio: 13 punti diversi di erogazione (3 asili nido, 7 plessi di istituto comprensivo, 3 realtà paritarie, 1 centro di socializzazione per ragazzi diversamente abili) e 1 centro cottura centralizzato a Tavarnuzze. Ogni giorno sui 950-1.000 pasti totali, differenziati in base all’età degli utenti, vengono preparati 9 menù diversi per 150 pasti personalizzati.

     

    Grande attenzione nella preparazione dei menù è riservata alla qualità dei prodotti, di prevalenza italiana, privi di Ogm e provenienti da agricoltura biologica. Una dietista e il comitato mensa per il controllo e l’osservazione della qualità, sono da anni punti di riferimento fondamentali a garanzia del buon funzionamento del servizio di refezione. Tanti anche i percorsi di educazione alimentare attivati in questi anni: dall’eliminazione dell’acqua in bottiglia di plastica, ai menù etnici, alla somministrazione di frutta fresca come merenda di metà mattina.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...