spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 2 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “L’Orco Ingorgo e altre storie…”: in Fornace Agresti sabato 18 novembre

    Sliding Theaters torna all'Antica Fornace Agresti con un altro spettacolo a cura di Vieniteloracconto

    IMPRUNETA – “L'Orco Ingorgo e altre storie…”, di Vieniteloracconto, va in scena, nell'àmbito del progetto Sliding Theaters, nell'Antica Fornace Agresti, in via delle Fornaci, a Impruneta, sabato 18 novembre alle 17 e alle 18.

     

    Con Paola Coppini, Letizia Gini, Tommaso Palazzini, Ernesto Pini, Eleonora Poggi, Andrea Vitali. Progetto teatrale: Paola Coppini.

     

    Scenografia realizzata dalla Scuola di scenografia dell'Accademia di Belle Arti di Firenze, su progetto di Matilde Gori.

     

    L'Antica Fornace Agresti è un edificio risalente al '700, recentemente ristrutturato e riportato a nuova luce. È la più antica fornace esistente sul territorio di Impruneta e testimonia il legame con la produzione in terracotta, elemento culturale e distintivo della realtà locale.

     

    Ha già ospitato spettacoli e manifestazioni culturali di vario genere, costituendo un fil rouge fra passato e contemporaneità.

     

    L'iniziativa è il frutto della collaborazione fra Comune di Impruneta, Associazione Culturale Vieniteloracconto e Accademia di Belle Arti di Firenze. Informazioni e prenotazioni: teloracconto@gmail.com, 333 7128510.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...