spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 29 Novembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Nell’ambito del progetto Vai quattro aziende del territorio hanno aderito al progetto

    Sono quattro gli imprenditori di Impruneta che hanno dato la disponibilità a inserire all’interno delle loro aziende persone diversamente abili, aderendo in tal modo al Progetto Vai (Vita Adulta Indipendente) che è gestito dalla Società della Salute (SdS) Sud Est. 

     

    Le aziende che hanno accolto queste persone, due uomini e due donne,  sono il Gommaio Baroni e il negozio di abbigliamento Modì di Tavarnuzze, la ditta D&D dei Bottai e l’Opera Pia Vanni (in foto).

     

    I quattro imprenditori sabato 20 aprile, nell’ambito  del convegno “Progetto Vai, la formazione al lavoro in una Comunità inclusiva” che si è tenuto a Rignano sull’Arno, hanno ricevuto dalla SdS Sud Est un attestato di riconoscimento per la disponibilità e l’accoglienza riservata al progetto. Le persone diversamente abili che sono state inserite in queste strutture con tirocinio lavorativo hanno assunto funzioni che vanno dall’assistenza o in ufficio o in negozio fino al portierato.

     

    “Siamo molto contenti di questa disponibilità da parte degli imprenditori del nostro territorio – dichiara l’assessore  alle Politiche del Welfare e della Salute, Paolo Poggini – E’ una dimostrazione di grande sensibilità e di attestazione verso questo progetto che si prefigge di coniugare la capacità della persona disabile con le competenze professionali richieste, oltre che offrire un’opportunità importante per il lavoratore disabile stesso”.

     

    I percorsi attivati dal progetto Vai dal 2008 al 2012 sono stati ben 91 (ogni persona ha potuto beneficiare di più percorsi), di cui 9 inserimenti stage scuola lavoro, 74 inserimenti di tirocinio orientativo formativo, 8 inserimenti di tirocinio finalizzato all’assunzione, per un totale di 51 persone seguite. In questi cinque anni si sono conclusi 23 interventi di cui 12 terminati con assunzione a tempo indeterminato e 1 con assunzioni a tempo determinato.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...









    I Cammini dell'Acqua