spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 4 Marzo 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Tornano le iniziative del gruppo imprunetino durante tutto il periodo natalizio: si inizia sabato 6 dicembre

    IMPRUNETA – Tornano alla grande le manifestazioni organizzati dai volontari del gruppo di Protezione Civile della Misericordia di Impruneta, che per  le festività natalizie… si fanno davvero in quattro.

     

    Ad esempio con "Una stella per le calamità", vendita delle stelle di natale e ciclamini presso la piazza di Impruneta: il 6, 7, 8, 13, 14, 20 e 21 dicembre dalle 9 alle 18.30. Il ricavato verrà usato per acquistare attrezzature necessarie agli interventi svolti dal gruppo.

     

    Poi ritorna a grande richiesta l'"Ufficio Postale di Babbo Natale" sarà allestito, appunto, … l'uffcio postale di Babbo Natale davanti alle arcate del palazzo comunale di Impruneta (lato vaso con olivo).

     

    Qui sarà possibile prendere la letterina scriverla e imbucarla presso l'uffico postale a Impruneta e ricevere la risposta da Babbo Natale: gli elfi saranno presso l'ufficio per aiutarvi a scrivere la letterina.

     

    L'ufficio sa sarà aperto nei giorni 6, 7 e 8 dicembre, con orario 16-18.30. Domenica 7 dicembre, dalle 16, nell'ambito di "Natale con i Rioni", l'ufficio postale di Babbo Natale ospiterà… Babbo Natale in persona che verrà dalla Lapponia per incontrare i bambini dei rioni della Festa dell'Uva.

     

    Infine c'è "Babbo Natale a casa tua": prenota la visita (il 24 dicembre) di Babbo Natale a casa tua che consegnerà di persona i regali ai bambini (prenotazioni 3315459113 per Impruneta e zone limitrofe, Firenze e circondario).

     

     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...