spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 29 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Quattro cene nei rioni di Impruneta per contribuire alla nuova ambulanza della Misericordia

    L’Ente Festa dell’Uva sosterrà l’acquisto della nuova ambulanza Tipo A (attrezzata per il soccorso), donando il ricavato delle quattro cene di solidarietà

    IMPRUNETA – Il cuore dei rionali di Impruneta è sempre molto grande. E nell’anno della ripartenza della Festa dell’Uva, dopo due anni di Covid, lo è ancora di più.

    L’Ente Festa dell’Uva in accordo con i quattro rioni imprunetini, ha organizzato quattro cene rionali di solidarietà, il cui ricavato verrà devoluto alla Misericordia di Impruneta come contributo all’acquisto di una nuova ambulanza attrezzata Tipo A.

    Le cene si svolgeranno ognuna all’interno degli spazi riservati alle associazioni rionali nei seguenti giorni: 6 settembre presso il rione Pallò, 8 settembre presso il rione Fornaci, il 13 settembre presso il rione Sant’Antonio ed il 14 settembre nella sede del rione Sante Marie.

    “La nuova legge regionale n. 83 del 30 Dicembre 2019 ci impone di rinnovare il parco automezzi, in particolare le ambulanze, abbiamo quindi chieste all’Ente Festa dell’Uva ed ai rappresentati dei rioni la disponibilità nell’organizzare qualcosa che ci potesse sostenere.” dichiara Paolo Poggini, Provveditore della Misericordia di Impruneta.

    “E’ nata quindi l’idea di queste quattro cene – riprende – che si svolgeranno nel mese di settembre nelle sedi rionali. Per noi sarà sicuramente un importante contributo nella raccolta della cifra totale, che si aggira intorno ad i 70.000 euro. E che ci consentirà di acquistare una nuova ambulanza Tipo A (attrezzata per il soccorso) che destineremo al servizio della cittadinanza”.

    Le quattro cene di solidarietà si sommano al “Torneo di solidarietà rionale”, che ogni anno dal 2005 vede impegnati i rappresentati dei rioni di Impruneta, nella gara di donazione del sangue in favore del gruppo Fratres, una attività di grande rilevanza sociale alla quale tanti giovani sono sensibili.

    “La collaborazione con la Misericordia di Impruneta – dichiara Riccardo Lazzerini, presidente dell’Ente Festa dell’Uva di Impruneta – è storica e costante. E’ infatti la realtà
    associativa più vecchia di Impruneta, e noi come Ente Festa dell’Uva l’abbiamo sempre seguita e sostenuta, fondamentale del nostro territorio”.  

    Secondo Lazzerini, con questa iniziativa si sancisce “una rinnovata collaborazione tra noi e la Misericordia, che sperò darà l’opportunità di aprire nuove cooperazioni nel corso del mese di settembre”.

    Tra le iniziative di raccolta fondi per l’acquisto della nuova ambulanza, si segnala la generosità dell’azienda vinicola Coli di Barberino Tavarnelle, che ha donato 400 bottiglie di vino con particolare etichetta che ritrae un confratello ucraino in attività di assistenza.

    Le bottiglie sono in vendita presso la sede della Misericordia, in piazza Accursio da Bagnolo, con offerta minima di 5 euro.

    È possibile contribuire all’acquisto della nuova ambulanza anche tramite bonifico bancario, utilizzando il codice iban IT66J0832537900000000215768: la cifra donata sarà interamente deducibile ai fini fiscali.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...