spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 28 Gennaio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Rito civile a Impruneta: per gli sposi disponibile anche la location del Castello di Cafaggio

    Solo una attività ha risposto all'avviso del Comune di Impruneta che ha allargato la possibilità di ospitare i riti civili alle strutture ricettive del territorio

    IMPRUNETA – L’amministrazione comunale di Impruneta, con un avviso pubblico, aveva aperto la possibilità alle strutture ricettive imprunetine di diventare a tutti gli effetti sedi degli Uffici di Stato Civile dove celebrare matrimoni civili o raccogliere le dichiarazioni di unioni civili.

    Solo un’attività ha risposto positivamente e preso in considerazione questa opportunità e ora ha la possibilità di ripartire con questa chance in più, ora che finalmente sono stati autorizzati i banchetti per i matrimoni, sempre con le dovute precauzioni.

    Quindi, l’unica struttura della zona autorizzata ad officiare il rito civile con valore legale è il Castello di Cafaggio, in via del Ferrone 58, un piccolo borgo di pregio che produce olio bio e vino IGT Toscana con albergo.

    “Il Castello di Cafaggio – sono parole del sindaco Alessio Calamandrei – è stata una riconferma, per cercare di ripartire in tutta sicurezza dopo la pandemia con uno dei luoghi rappresentativi del nostro territorio”.

    “Mi auguro – auspica – che a breve anche altre realtà territoriali ci facciano presente la loro volontà di essere inseriti: sarà nostra premura far sì che l’offerta possa essere ampliata”.

    “Un’occasione – riflette – per le nostre strutture forse sottovalutata, ma comprendo che, dato il periodo nefasto dal quale veniamo, sicuramente aleggia ancora molto sconforto”.

    “Mi auguro – conclude – ripetendomi, che altre strutture si mettano in gioco con l’opportunità che offre l’amministrazione comunale”.

    “Seppur parlare di matrimoni ancora oggi, causa pandemia, suona strano – sono invece le parole del vicesindaco, Matteo Aramini – era importante dare alle strutture del territorio la possibilità di inserirsi in un mercato che sicuramente, come il passato ci insegna, ritornerà ad alti livelli”.

    “Sappiamo quanto Comuni non lontani da Impruneta abbiano investito sul settore del wedding – rimarca – come volano di ricaduta economica per molti portatori di interesse diretti ed indiretti. Anche noi gli abbiamo riservato un ruolo importante all’interno del progetto strategico di sviluppo territoriale”.

    Resta confermata la possibilità  di sposarsi o unirsi civilmente anche nella sala consiliare del Comune.

    Per tutte le informazioni i link sono i seguenti.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...