spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 30 Gennaio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Ida Beneforti ha salutato gli ospiti insieme all’assessore Poggini

    I saluti e gli auguri di Buon Natale agli ospiti della casa di riposo Opera Pia Vanni di Impruneta: li hanno portati questa mattina il sindaco Ida Beneforti e l’assessore alle Politiche Sociali del Comune di Impruneta, Paolo Poggini, insieme al presidente dell’Opera, Giuseppe Marchetti e al direttore, Donetta Verniani. Una visita nel periodo natalizio che per l’amministrazione comunale ha il valore di far sentire la propria vicinanza a tutti gli ospiti che trovano assistenza presso la Rsa-Asp di via Leopoldo Vanni.

     

    Gli anziani hanno ricevuto gli auguri mentre erano a pranzo nel refettorio. Sindaco e assessore hanno portato i loro saluti anche ai non autosufficienti che sono ospiti nel reparto Alzheimer (circa il 70% degli ospiti della Rsa sono anziani non autosufficienti malati di Alzheimer). Scambio di auguri anche con tutto il personale dipendente della struttura, tra cui gli infermieri e gli addetti all’assistenza e alla cucina e gli impiegati degli uffici.

     

    La casa di riposo è stata donata al Comune di Impruneta nel 1935 dagli imprunetini  Leopoldo e Giovanni Vanni che fecero dono della Villa, come lasciarono scritto, per gli indigenti di Impruneta. Oggi la struttura conta 120 ospiti ed è accredita secondo le norme dell’accreditamento delle strutture sanitarie previsto dalla Regione Toscana.

     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...