spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 15 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Il candidato che domenica 7 aprile sfida Marco Pistolesi rende pubblica la sua “nota spese”

    E' stato fedele alla parola data durante il faccia a faccia di mercoledì 3 aprile al Teatro Moderno di Tavarnuzze: così oggi Alessio Calamandrei, che domenica 7 aprile contenderà la candidatura a sindaco nell'ambito delle primarie del Pd a Marco Pistolesi, ha pubblicato le spese della sua campagna elettorale.

     

    Ed è evidente che chi si aspettava spese folli… rimarrà davvero deluso. "Come promesso – dice Calamandrei – queste le spese della campagna elettorale per le primarie: 160 euro in pubbliche affissioni; circa 300 euro per i volantini; circa 100 euro per i manifesti e locandine. Tutto nella massima trasparenza".

     

    Poco meno di 600 euro quindi (560 per la precisione). Per quanto riguarda invece il curriculum, visto che in una delle domande rivolte mercoledì dal pubblico c'era anche questa, "è consultabile da due mesi sul mio sito web – sottolinea Calamandrei – basta cliccare su http://www.alessiocalamandrei.it/chi-sono/".

    di Matteo Pucci

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...