spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 26 Febbraio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Uno sportello legale gratuito al Comune di Impruneta, dal 19 gennaio

    Un nuovo servizio attivato grazie a una collaborazone con l'Ordine degli avvocati. Il primo e il terzo giovedì del mese

    IMPRUNETA – Ad Impruneta arriva lo "Sportello per il cittadino" per aiutare gli imprunetini a districarsi in questioni legali complesse come quelle sulla tutela della persona, l'eredità e la successione, i contratti per la casa e ancora divorzi o accordi di convivenza, tutela dei minori.

    "Un nuovo tassello – dichiara il sindaco Alessio Calamandrei – che cerca di andare incontro a quelle che sono le esigenze dei cittadini. Un servizio per chi spesso si trova in difficoltà nel muoversi nei meandri della giustizia. Un servizio gratuito, in grado di affrontare diverse tematiche di carattere generale, ed avere il giusto indirizzo in base alla tematica trattata."

    Lo sportello di orientamento e di informazione legale al cittadino, completamente gratuito è riservato a residenti di Impruneta ed è attivato con la collaborazione tra il Comune di Impruneta e l'Ordine degli avvocati di Firenze: dal 19 gennaio 2017 (il primo e terzo giovedì del mese) sarà possibile avvalersi di professionisti per avere informazioni di carattere generale sul sistema giustizia.

     

    Nel dettaglio i temi che potranno essere affrontati sono: la tutela della persona (interdizione, inabilitazione, amministratore di sostegno), l’eredità e le successioni (questioni ereditarie, dichiarazioni di successioni, testamenti), la casa (contratti di compravendita, affitto, locazioni, esecuzioni e sfratti), e la famiglia (separazioni e divorzi, accordi di convivenza, alimenti e mantenimento, adozione, tutela di soggetti e di minori).

     

    Il cittadino interessato troverà da questi colloqui informazioni anche inerenti a strumenti alternativi alla giustizia ordinaria per la soluzione di controversie, difesa d’ufficio e patrocinio a spese dello Stato oltre alle informazioni sull’accesso ai servizi del giudice di pace e su costi e tempi della giustizia.

    Lo sportello è stato istituito con una delibera di giunta e una del consiglio dell’Ordine degli avvocati di Firenze ed è regolato dalla convenzione che i due soggetti hanno sottoscritto lo scorso dicembre.

    "Siamo il primo comune, dopo Firenze ad istituire un servizio del genere, – ribadisce Calamandrei – nella visione complessiva di un aumento di servizi puntuali che dobbiamo riuscire a dare, per far sentire il cittadino affiancato dall'amministrazione in ogni sua legittima esigenza."

    Il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Firenze,  ha espresso la propria soddisfazione per l’apertura di questo sportello: "E’ un servizio molto importante, completamente gratuito, fatto dagli avvocati a titolo di volontariato, che nasce con lo scopo di soddisfare una forte richiesta di informazioni e spiegazioni da parte di coloro che si avvicinano al sistema giustizia”.

    In pratica l’Ordine degli Avvocati designerà propri iscritti, ai quali i residenti potranno rivolgersi gratuitamente su argomenti e tematiche di natura civilistica di interesse della collettività, oltreché sull’accesso al sistema giustizia.

    Per usufruire del servizio occorre contattare l'Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) e richiedere un appuntamento per un colloquio, Il colloquio avrà la durata massima di 20 minuti. Occorrerà compilare apposita domanda contenente anche l'informativa sulla privacy, a cui allegare copia di documento di identità.

    La domanda potrà essere inviata anche tramite posta elettronica all'indirizzo urp@comune.impruneta.fi.it. Per informazioni Tel. 055/2036632  negli orari di apertura: lunedì, martedì, mercoledì, giovedì e venerdì ore 8,30 – 13; giovedì ore 15 – 18

     

     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...