spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
venerdì 14 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Tavarnuzze al Castello: domenica 16 giugno la nona edizione. Quest’anno in una giornata singola

    "Abbiamo deciso di ridimensionare la manifestazione e concentrarla su una sola giornata, quella più sentita dai cittadini, ovvero la serata del Palio dell'Anello"

    TAVARNUZZE (IMPRUNETA) – Come ogni anno piazza Don Chellini, a Tavarnuzze, torna a vestirsi con i colori dei quattro rioni del Corteo Storico.

    Domenica 16 giugno dalle ore 15 alle ore 23.30 si svolgerà la consueta manifestazione di Tavarnuzze al Castello.

    L’evento che ormai raccoglie centinaia di spettatori e porta in piazza e sulle strade del paese più di 100 figuranti, artisti e volontari, si sta avvicinando alla decima edizione, dopo lo splendore degli anni ’80-’90.

    “Quest’anno, con il comitato organizzativo, abbiamo deciso di ridimensionare la manifestazione e concentrarla su una sola giornata, quella più sentita dai cittadini, ovvero la serata del Palio dell’Anello – dichiara Samuele Sandrucci, presidente della Pro Loco Tavarnuzze – e non a causa di un’involuzione della manifestazione, bensì in vista del decennale della manifestazione che si terrà il prossimo anno”.

    “Abbiamo deciso di tenere un profilo equilibrato quest’anno – rimarca – per cercare di ritrovare, in vista del 10° l’anniversario del prossimo anno, quella magia dei tempi passati che eravamo riusciti a costruire alla Vallombrosina. Siamo sicuri che sarà ancora una volta una bellissima domenica per i nostri concittadini e per tutti i visitatori”.

    Un’edizione che vedrà l’avvio alle ore 15 con la “Taverna de lo Gigante Bono” pronta a servire la merenda per coloro che arriveranno in piazza dove potranno trovare tantissimi giochi per grandi e piccini e che resteranno aperti fino alla fine della manifestazione.

    Contestualmente si apriranno anche le iscrizioni per il Palio dei Ragazzi che seguirà alle ore 17; per poi arrivare alle ore 19 con l’inizio del Palio dell’Anello dei quattro rioni (Rione del Pegaso, Rione del Grifone, Rione del Drago e Rione del Leone).

    Si chiuderà tutto con la cena alla Taverna ed il Corteo Storico tra le vie del paese con lo spettacolo degli Sbandieratori Città di Firenze e la premiazione del rione vincente.

    Quest’anno una grande novità per il Rione vincente che, proprio grazie alla duratura collaborazione con il gruppo di Sbandieratori, avrà la possibilità di staccare tre biglietti per la manifestazione Kaltenberger Ritterturnier che si svolge a luglio nei pressi di Monaco di Baviera e alla quale il gruppo fiorentino partecipa ormai da anni.

    “Un sentito grazie a tutti coloro che, come ogni anno, si dedicano con tutto il cuore alla realizzazione di questo evento – aggiunge Sandrucci in conclusione – dalle persone che sfilano in corteo, alle sarte che cuciono ogni anno vestiti nuovi, dai volontari che sotto il sole allestiscono la piazza o che portano avanti la locanda agli Sbandieratori, dagli adulti che si “immolano” nel Palio dell’Anello, ai bambini che partecipano al Palio dei Ragazzi e che saranno il futuro di questa manifestazione”. 

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...